Astronomia: l’anello F “scolpito” delle lune di Saturno

MeteoWeb

La gran parte degli anelli planetari, almeno in parte, vengono plasmati dai satelliti naturali, cosa estremamente evidente se si osserva Saturno: l’anello F è stato scolpito dalle lune Prometeo (nella foto) e Pandora, e ciò che è ancor più straordinario è il fatto che continuano ancora oggi a modellare l’anello.

Prometeo (diametro di 86 km) influisce sulla struttura dell’anello F per mezzo di una continua azione gravitazionale, ed a volte entra anche all’interno dell’anello. Sebbene la forza gravitazionale del satellite sia molto inferiore rispetto a quella di Saturno, è comunque tale da alterare l’orbita delle particelle dell’anello, creando così nuovi pattern.

L’immagine è stata acquisita il 21 febbraio 2016 dalla sonda Cassini da una distanza di 2,3 milioni di km da Saturno.

Cassini, la sonda che vanta un importante contributo italiano e che è stata realizzata in collaborazione tra NASA, ESA e ASI, è partita nell’ottobre del 1997 e ha come principale obiettivo scientifico lo studio di Saturno e del suo sistema di satelliti ed anelli con particolare riguardo alla luna Titano.