Il Brasile spegne WhatsApp: milioni di persone in blackout

MeteoWeb

Non è la prima volta che l’applicazione di messaggistica più usata del mondo, WhatsApp, vada giù, e di conseguenza che non funzioni per alcune ore, ma nulla di preoccupante. La situazione diventa differente però, quando questo accade, per colpa di un giudice, al popolo più affamato di WhatsApp del mondo, quello brasiliano. Una piccola cittadina, di un piccolo stato brasiliano, insiste nella sua sfida ai colossi del web. Facebook non obbedisce alle richieste di un giudice, di fornire dati personali di alcuni utenti WhatsApp, all’interno di una indagine per traffico di droga. Risultato?

whatsappOrdinanza immediata e duecento milioni di abitanti che, alle 14 locali in punto, ha provato inutilmente a collegarsi e ha constatato che WhatsApp fosse completamente offline. Qualcuno è riuscito ad aggirare l’ostacolo con una VPN, simulando di essere online in un altro paese, ma questo non è servito per comunicare con altri brasiliani offline. Non è la prima volta che una cosa simile accade in Brasile, infatti, nel 2007, un altro giudice fece staccare YouTube perché non aveva obbedito ad una sentenza e non aveva rimosso un video! Chi la spunterà?