Come ottenere un’abbronzatura perfetta con gli alimenti giusti

MeteoWeb

Tutti in estate vogliamo l’abbronzatura perfetta da sfoggiare magari con abiti che la risaltino alle serate o alle uscite d’estate. Bene, anche e soprattutto a tavola ci si può preparare ad aiutare la nostra pelle ad una tintarella top. Come? con gli alimenti giusti che stimolano melatonina, otterrete una pelle ambrata da far invidia ma in modo sano e nutriente. Per far in modo che la pelle si abbronzi, è bene idratarla nel modo giusto, bevendo molta acqua per mantenerla elastica e tonica bevendo almeno 2 litri di acqua al giorno. Se volete l’abbronzatura perfetta mettete a tavola alimenti ricchi di acqua, vitamine e sali minerali come frutta e verdura, e alimenti ricchi di principi nutrienti che aiutino la vostra pelle a contatto col sole.

VERDURE GRIGLIATESì agli antiossidanti, sì al beta-carotene. Uno degli alimenti che stimola la formazione di melaina è appunto il beta- carotene, pigmento che colora la pelle e la protegge dai raggi solari. Il beta-carotene si trova negli alimenti gialli, arancioni e verdi, quindi carote, peperoni gialli, rossi, mango, papaya, cicoria; ha un forte potere antiossidante che è in grado di proteggere la pelle dai raggi solari e prevenire l’invecchiamento.

Altri principi attivi da assumere per un’abbronzatura perfetta sono le vitamine A, C ed E ed i minerali. Le vitamine si trovano nei broccoli, ricche anche le mandorle, le barbabietole e le zucchine; si trovano anche negli oli, anche vegetali, utili per assorbire il beta-carotene e rinnovare l’epidermide, ne basteranno tre cucchiai al giorno da distribuire a pranzo e cena.

CAROTEGli alimenti che non possono mancare sono le carote, proprio a volontà, sia cotte che crude, quest’ortaggio infatti è un potentissimo antiossidante perché contiene estensina che rende idratata la pelle. Meglio mangiarle con la buccia e a crudo poiché il contenuto di vitamina A si trova proprio nella buccia, le carote si possono consumare nell’insalata o tagliate a julienne da inzuppare nel pinzimonio. Se si vogliono consumare cotte, l’importante è farle bollire poco tempo perché perdono parte della biodisponibilità di beta-carotene.

Altro importante alimento per una perfetta abbronzatura è la lattuga, idrata e depura la pelle, è ricca di vitamina A e C, sali minerali come calcio, ferro, magnesio e potassio e fibre. Grazie all’elevata quantità d’acqua la lattuga rimane un ottimo depurativo, per superare le giornate di caldo intenso, è inoltre rinfrescante, calmante, analgesico e aiuta la pelle a combattere l’invecchiamento. Quindi si ad insalatone di lattuga  a pranzo e cena, limitando però i condimenti.

MELONE GIALLO 2Sì anche al melone, ricco di acqua, zuccheri e fibre, disseta e nutre. Le fibre sono presenti in gran quantità, mantengono pulito l’intestino perché preziosa fonte di vitamina A e C. Utile per integrare sali minerali persi con il sudore, non è però adatto ai diabetici per l’alto contenuto in zuccheri. Il melone è ottimo da inserire nelle insalate con rucola e gamberetti, ricchi di omega 3.

Un altro buon alleato per l’abbronzatura è il peperone, ha pochissime calorie poiché contiene molta acqua. Ricco di vitamina A e C è utile per l’abbronzatura, presente in quantità maggiori rispetto agli agrumi. La buccia contiene una sostanza difficile da digerire, la capsicina, quindi basta toglierla per rendere il peperone più digeribile. Per renderlo dietetico basterà grigliarlo e condirlo con olio extra vergine di oliva, prezzemolo e pangrattato.

ALBICOCCA COPMa l’alimento che stimola maggiormente la produzione di melanina è un frutto, quale? l‘albicocca. Merito delle vitamine che contiene, A, PP e C, 2 etti di albicocche infatti sarebbero la quantità giornaliera ideale di vitamina A per un adulto. 28 calorie su 100 grammi di polpa, il suo sapore leggermente acidulo rendono l’albicocca un frutto adatto anche ai salati, magari accompagnato come salsa alle carni rosse renderà la pelle scura e nutrita.