I consumatori italiani preferiscono i negozi fisici al commercio online

MeteoWeb

L’Unione Nazionale dei Consumatori (UNC) sostiene che i negozi fisici sono ancora un punto di riferimento per i consumatori italiani. Secondo la sua ricerca, nonostante la crescente moda e comodità degli acquisti online, il rapporto tra gli italiani ed i punti vendita sparsi sul territorio è praticamente irrinunciabile. Solo il 13% degli intervistati ha dichiarato di non aver effettuato acquisti online nell’ultimo anno ma, il 99% ha aggiunto, che preferisce gli acquisti non virtuali.

Massimiliano Dona, Segretario generale dell’UNC, ha dichiarato: “Le nostre abitudini stanno cambiando velocemente, talvolta muovendosi anche in apparente contraddizione: se da un lato assistiamo ad una crescita esponenziale dell’e-commerce, dall’altro resta importante il rapporto personale al momento dell’acquisto. E i dati emersi dal sondaggio confermano proprio questo trend: basti pensare che solo il 13% dei rispondenti ha dichiarato di non aver effettuato acquisti on-line nell’ultimo anno, ma al contempo il negozio fisico resta irrinunciabile per il 99% del campione“.

In Italia il negozio fisico continua a dare fiducia e rappresenta un punto di riferimento per il cliente sia per quanto riguarda le pratiche dell’assistenza competente post vendita sia per la problematica della sicurezza in rete che, in certi casi, potrebbe ancora dissuadere dall’acquistare online.