Curiosità: perché il mentolo ci fa sentire freddo?

MeteoWeb

Il mentolo è il principio attivo contenuto nell’olio essenziale di menta, si tratta di un monoterpene ciclico che a temperatura ambiente si presenta in bianchi cristalli prismatici esagonali. Fortemente aromatico ed amaro, il mentolo è particolarmente noto per le sue proprietà antisettiche, spasmolitiche ed anestetiche locali. Perché allora masticare un chewing gum al mentolo ci fa percepire quella sensazione di freschezza, quasi freddo, che esplode in bocca non appena si mastica? Eppure è una sostanza che si trova a temperatura ambiente, ma sembra che appena masticato il chewing gum provochi l’era glaciale all’interno del nostro cavo orale.

alitosi-alito-cattivo-pesante-alimenti-causaLa risposta sta in una molecola chiamata TRPM8, una proteina canale ionico che, a ogni calo della temperatura, cambia forma e voltaggio, aprendosi come un cancello e permettendo agli ioni calcio di fluire fino alle cellule nervose. Questo meccanismo crea un passaggio di corrente elettrica che attraverso i nervi comunica al cervello la sensazione di freddo. Questa proteina non è sensibile soltanto agli sbalzi di temperatura, ma anche al mentolo, il principio attivo contenuto negli oli essenziali della menta, all’eucaliptolo e all’icilina (altre sostanze che danno una sensazione di freddo).

menta_1Quando il mentolo si lega alla TRPM8, l’attiva provocando, non a caso, le stesse sensazioni date da un cubetto di ghiaccio: un freddo quasi anestetizzante, che rende la bocca o l’area di pelle o mucosa interessate temporaneamente insensibili. Il mentolo si lega anche ad altri recettori chiamati kappa oppioidi, che generano un effetto analgesico; ha inoltre una funzione vasodilatatoria, stimola cioè la dilatazione dei vasi e quindi l’afflusso di sangue nell’area interessata: ecco perché spalmare un muscolo dolorante con un unguento al mentolo ha da subito effetti benefici.