Energie rinnovabili: registrati progressi molto buoni rispetto al nostro piano strategico

MeteoWeb

I risultati del primo trimestre del 2016 registrano progressi molto buoni rispetto al nostro piano strategico. Flessibilita’ ed aumento delle efficienze operative ci hanno consentito di migliorare ulteriormente il nostro grado di competitivita’ e questo a fronte dello scenario macroeconomico che rimane sfidante“. Cosi’ Francesco Starace, amministratore delegato e direttore generale di Enel, che aggiunge: “Nel corso del trimestre abbiamo aggiunto al nostro mix di generazione ulteriore capacita’ da fonti rinnovabili e realizzato la piena integrazione di Enel Green Power all’interno del Gruppo. Il processo di semplificazione societaria in America Latina continua a segnare progressi e contiamo di portarlo a compimento nella seconda meta’ dell’anno. Abbiamo gia’ separato le attivita’ cilene da quelle degli altri Paesi dell’America Latina e le nuove societa’ che ne sono risultate sono state quotate, lo scorso aprile, alle Borse di Santiago e New York“. I ricavi ammontano a 17.872 milioni di euro. La riduzione è stata dovuta ai minori ricavi da vendite di energie elettrica. Questo è stato dovuto dal complessivo andamento dei tassi di cambio e del margine di generazione e trading rilevato in Italia e nella Penisola Iberica e nella Divisione Energie rinnovabile.