Allerta Meteo: insiste l’instabilità con piogge e rovesci sparsi su molte Regioni [FOCUS]

MeteoWeb

Dopo le piogge intense e i forti temporali che nelle scorse ore, come da previsione, hanno colpito sia le regioni settentrionali che la Sicilia e parte del sud peninsulare, con fenomeni a tratti intensi, la situazione torna molto lentamente a migliorare. Ma nonostante questo progressivo miglioramento la colonna d’aria rimane ancora piuttosto instabile. Specialmente sulle nostre regioni più settentrionali e sul nord-est, dove nel corso delle ore pomeridiane si potrebbero verificare nuovi rovesci e temporali, stavolta distribuiti a carattere sparso. Instabilità destinata a durare ancora per altri giorni su parte delle nostre regioni tirreniche e su quelle settentrionali, con il rischio di nuovi rovesci e locali fenomeni temporaleschi.

temporale Anzi, proprio nella giornata di domani, l’ingresso sul bacino centrale del Mediterraneo di una nuova saccatura, dipanata da una depressione a carattere freddo localizzata sul mar di Norvegia, avrà il merito di assorbire il minimo depressionario relativo, ormai giunto in procinto di colmamento in prossimità delle nostre regioni settentrionali.

analyzaOltre ad assorbire questa modesta circolazione depressionaria la saccatura in discesa dalla depressione extratropicale in azione sul mar di Norvegia, convoglierà umide correnti dai quadranti sud-occidentali, con una moderata curvatura ciclonica, in direzione delle regioni più settentrionali, contribuendo a rendere l’atmosfera ancora molto instabile.

temporali nord (5)Al tempo stesso, il lieve spostamento verso levante, poco ad ovest della Sardegna, del minimo depressionario in quota che da giorni staziona fra le coste portoghesi e l’area di Gibilterra, imprimerà al flusso principale che scorre sul Mediterraneo centrale, in corrispondenza delle nostre regioni, una marcata direttrice sud-occidentale, con l’apporto nella media troposfera di infiltrazioni di aria più fredda, ben evidenti a 500 hpa.

maltempo temporali (4)Queste infiltrazioni fredde in quota, sopra l’aria molto umida e mite che circolerà nei bassi strati, incrementerà notevolmente il “gradiente termico verticale”, rendendo l’atmosfera molto instabile, specialmente lungo il bacino tirrenico, dove nel corso del pomeriggio di domani si potranno formare dei rovesci e dei temporali diretti verso le coste tirreniche, fra bassa Toscana, Lazio e Campania settentrionale. Ma per un vero miglioramento bisognerà attendere il weekend, allorquando un aumento del campo di geopotenziale, con l’ingresso di un flusso più nord-occidentale, determinerà un progressivo miglioramento, ad iniziare dalle regioni di nord-ovest, ed in lenta estensione anche al resto delle regioni settentrionali. Solo al nord-est, fra Veneto, Emilia-Romagna e Friuli, e sulle coste tirreniche, potrà insistere un po’ di instabilità, con piogge e locali rovesci che tenderanno ad attenuarsi nelle ore serali. Per monitorare la situazione in tempo reale ecco le pagine relative al nowcasting: