Instabilità al Nord oggi e domani: le previsioni meteo dell’aeronautica militare

MeteoWeb

Le previsioni meteo in Italia fornite dal Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare. Situazione: le regioni settentrionali italiane continuano ad essere interessate da una vasta area depressionaria presente sull’Europa centrale alimentata da impulsi di aria instabile di origine atlantica; il centro sud e’ invece interessato da deboli condizioni di instabilita’ atmosferica che si manifestano prevalentemente in prossimita’ dei rilievi. Tempo previsto fino alle 24 di oggiNord: molto nuvoloso con precipitazioni sparse a prevalente carattere temporalesco che risulteranno piu’ diffuse e frequenti a ridosso dei rilievi alpini/prealpini e prospicienti zone pianeggianti, sull’Appennino ligure ed emiliano; maggiori schiarite sulla Pianura emiliano-romagnola. Centro e Sardegna: sereno o poco nuvoloso ma con annuvolamenti stratiformi in estensione sulla sardegna e di tipo cumuliforme in sviluppo a ridosso delle aree montuose di Toscana, Umbria e Lazio con occasionali deboli piovaschi pomeridiani occasionalmente a carattere temporalesco in attenuazione serale. Sud e Siciliasereno o poco nuvoloso ma con addensamenti a ridosso dei rilievi di Campania, Basilicata e Calabria dove non si escludono brevi ed occasionali piovaschi occasionalmente temporaleschi. Temperature: in generale diminuzione nei valori minimi; stazionarie nei valori massimi al centro-nord, in diminuzione al sud. Venti: deboli o moderati occidentali ma con sensibili rinforzi da sudovest sulle coste della Toscana settentrionale e del levante ligure. Marida agitato a molto agitato il mar Ligure con mareggiate sulle coste nord della Toscana e del levante ligure; molto mosso l’alto Adriatico, ed i rimanenti bacini occidentali ma con moto ondoso in attenuazione sui mari centro meridionali; poco mossi tutti i rimanenti mari.

aeronautica militare01Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domaniNord: nuvolosita’ ancora generalmente diffusa con fenomeni a prevalente carattere di rovescio o temporale specie su Piemonte, sui settori centro-settentrionali di Lombardia e Veneto, su Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Liguria di levante ed Appennino emiliano. Dalla serata attenuazione dei fenomeni ed in parte delle nubi su Lombardia orientale e Triveneto mentre nottetempo saranno possibili precipitazioni localmente anche intense sul Piemonte centro-settentrionale. soltanto le aree centrali ed occidentali di Emilia Romagna vedranno la presenza di ampie schiarite che tenderanno a persistere per tutto il corso della giornata. Centro e Sardegna: cielo sereno o poco nuvoloso su tutte le regioni a parte qualche annuvolamento piu’ consistente al mattino su Sardegna settentrionale ed alta Toscana con locali piogge in prossimita’ delle aree appenniniche di quest’ultima regione. Dalla tarda mattinata-primo pomeriggio aumento temporaneo della nuvolosita’ nelle zone interne peninsulari e nuovamente su alta Toscana con qualche breve pioggia o isolato rovescio associato, ma in successivo deciso miglioramento serrale seppur con la presenza di estese velature nella notte. Sempre nel pomeriggio nubi medio alte in aumento su Sardegna con qualche isolato breve piovasco lungo le coste meridionali dell’isola. Sud e Siciliapoche nubi basse al mattino lungo le coste tirreniche peninsulari in graduale dissolvimento dalla tarda mattinata; ampi spazi di sereno altrove, con passaggi di nubi medio-alte e stratificate, piu’ spesse dalla serata sulla Sicilia. Temperature: minime in tenue calo al sud peninsulare e Sicilia e in lieve aumento su Sardegna orientale. Senza variazioni di rilievo altrove; massime in diminuzione su Piemonte ed in generale aumento sul resto del territorio. Venti:  da deboli a moderati sudoccidentali al centro nord peninsulare, ma con decisi ulteriori rinforzi su Liguria di levante ed alta Toscana ma in parziale attenuazione dalla sera-notte; deboli dai quadranti occidentali su Sardegna, Sicilia e regioni tirreniche meridionali; deboli variabili sulle regioni ioniche e su quelle adriatiche del centro e del sud. Mariagitato il mar Ligure con tendenza a di venire molto mosso; da mosso a molto mosso il Tirreno settentrionale e l’alto Adriatico; mossi il restante Tirreno e il mar e canale di Sardegna e lo stretto di Sicilia; poco mossi i restanti bacini.