La Catalogna dichiara guerra alle buste di plastica, entro il 2020 riduzione del 90%

MeteoWeb

La Catalogna ha dichiarato guerra alle buste di plastica, considerate da sempre più paesi un elemento altamente inquinante. Misure legislative prese dalla regione spagnola faranno in modo che i negozi non possano più distribuire gratuitamente buste di plastica per un solo uso. Le buste verranno ancora distribuite, ma a pagamento, come succede già nella gran parte dei supermercati e dei grandi centri commerciali spagnoli.

Questa misura è stata presa con l’obiettivo di arrivare ad una riduzione drastica della diffusione dei sacchetti di plastica. L’obiettivo ambizioso è di ridurre del 90% il consumo di buste entro il 2020.

Le buste di plastica sono particolarmente dannose per l’ambiente: vengono disperse con facilità dal vento, vengono trasportate dai fiumi fino al mare, dove minacciano migliaia di specie marine. Sono lentissime da biodegradare, impiegando fino a un millennio per essere smaltite.

L’Unione Europea è all’avanguardia nel mondo nella lotta alle buste di plastica, ma anche altri paesi del mondo stanno intensificando le misure per una riduzione dei sacchetti, una maggior diffusione delle buste biodegradabili e una campagna a favore dell’uso di sporte resistenti e riutilizzabili.