La crono-dieta: dimagrire mangiando all’ora giusta

MeteoWeb

La crono-dieta è un programma studiato da due ricercatori italiani Paolo Marconi e Mauro Todisco, medici di neurochimica del comportamento alimentare e cronobiologia. La base di questa dieta sta nel tempo (da qui cronos) da rispettare per assumere determinati alimenti e la combinazione tra di loro. La crono-dieta si basa sui ritmi biologici del nostro organismo e prevede l’assunzione di cibo in base alle variazioni circadiane. Infatti secondo i due ricercatori, il momento della giornata in cui mangiamo potrebbe avere influenze sul nostro organismo e quindi sulla linea; il principio è semplice, i cibi ingrassano più o meno a seconda del momento in ci li assumiamo.

dott-emilio-alessio-loiacono-medico-chirurgo-specialista-in-medicina-estetica-roma-quante-proteine-assumere-giorno-male-radiofrequenza-cavitazione-cellulite-peeling-pressoterapia-linfodr1Ad esempio, le proteine andrebbero assunte la sera, perché l’ormone Gh assume il picco a mezzanotte stimolando la sintesi proteica e i grassi si trasformano in energia. I carboidrati invece andrebbero assunti la mattina o a pranzo perché il livello di ormone cortisolo permette di contrastare i livelli d’insulina.

Quali sono gli orari esatti per consumare i pasti più importanti?

CRONOMETRARE PASTILa colazione dovrebbe essere fatta tra le 7:30 e le 9:30, assumendo invece uno yogurt o frutta secca o fresca, si fa uno spuntino entro le 10:30. Il pranzo deve essere consumato dalle 12:30 alle 14:30 con la merenda non oltre le 17, la cena invece deve avere un orario che va dalle 19 alle 21.

Oltre agli orari da rispettare, questa dieta tiene conto di valori ormonali di ciascuna persona, per questo motivo bisognerebbe sottoporsi a visita medica ed esami del sangue prima di iniziare questo tipo di dieta.

obesitàNel caso di obesità femminile o maschile bisogna seguire determinati avvertimenti. Per le donne, la dieta consiglia cibi ricchi di vitamina B e B2 e diminuire il consumo di Solanacee come patate, pomodori e melanzane. Per gli uomini invece è consigliata la riduzione di carboidrati a favore di proteine e maggiore consumo di verdure crude. Inoltre secondo la dieta, non andrebbero mai associati carboidrati e proteine, e in caso di consumo di carboidrati, non andrebbero introdotti alcolici o caffè.

Da evitare anche latte e yogurt interi, formaggi grassi, insaccati. Proibiti oli animali come burro e margarina, sì invece a olio d’oliva come condimento.