L’Aquila: in 10 mila al rito dei serpari a Cocullo

MeteoWeb

Si è tenuto oggi il rito dei serpari in onore di San Domenico a Cocullo (L’Aquila): almeno 10 mila persone hanno preso d’assalto il piccolo paese della Valle del Sagittario, per assistere alla processione che si è svolta nonostante il freddo e le previsioni di pioggia. In paese sono stati allestite alcune postazioni per la raccolta di firme finalizzata al riconoscimento di Patrimonio Unesco: in poche ore ne sono state raccolte alcune migliaia. “Io, 32 anni fa frequentando la facolta’ di scienze Politiche dell’Universita’ di Teramo, a sociologia e antropologia culturale ho avuto modo di studiare questo rito e posso dire che e’ un elemento di grande riconoscibilita’ non solo dell’Abruzzo interno, ma di tutto l’Abruzzo. Ha una sua irripetibilita’ e anche una sua capacita’ educativa. In ragione di questo penso che vada sostenuta la candidatura. Voglio fare qualcosa come Regione e migliorare il superamento delle difficolta’ organizzative che immagino per un piccolo Comune sono importanti. Riconosco significato valore e una straordinarieta’ religiosa perche’ il tema del serpente e il tema della protezione sono grandi temi della cristianita’,” ricorda il presidente della Regione, Luciano D’Alfonso.