Medicina: ecco perchè la realtà virtuale attenua la paranoia nei malati

MeteoWeb

La realtà virtuale potrebbe essere utilizzata per i casi gravi di paranoia. La scoperta è stata fatta dall’Università di Oxford, descritta sul British Journal of Psychiatry. La novità è stata sperimentata su 30 pazienti affetti da deliri di persecuzione. Durante la sperimentazione è stato spiegato come evitare il contatto visivo, mentre agli altri di abbassare le proprie difese e cercare di imparare che erano al sicuro. Il gruppo ha mostrato un calo di deliri paranoidi. Oltre la meta’ non ha piu’ avuto attacchi gravi di paranoia alla fine della sperimentazione. Anche il primo gruppo, ricorso ai soliti meccanismi di difesa, ha avuto una riduzione del livello di paranoia.

Al cuore della paranoia c’e’ l’idea infondata dal paziente di essere sotto minaccia”, spiega Daniel Freeman, coordinatore dello studio. ”Con la realta’ virtuale possiamo aiutare i malati a re-imparare che sono invece al sicuro, e quando riescono a farlo – continua – la paranoia e’ come si ‘sciogliesse”’. Pur trattandosi di un piccolo studio, i risultati sono promettenti e mostrano le potenzialita’ della realta’ virtuale per trattare la malattia mentale.