Meteo e calcio: le condizioni climatiche influiscono sui risultati?

MeteoWeb

Le previsioni meteorologiche sono sempre più attendibili, tanto che quelle a due – tre giorni sono affidabili all’80%. “Grazie agli strumenti che i meteorologi hanno a disposizione oggi, le previsioni sono attendibilissime”, commenta la climatologa Marina Baldi, dell’Istituto di Biometeorologia del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Ibimet-Cnr). Rispetto a dieci anni fa, le previsioni sono più attendibili in media del 15-20%; un progresso di accuratezza più contenuto per le previsioni a medio-lungo termine (da 5 a 15 giorni), la cui attendibilità è del 50-55%. “In questi casi – osserva Baldi – la situazione è più complessa e va monitorata giorno per giorno, con tavoli tecnici”. A pochi giorni dall’inizio dei Campionati Europei di Francia 2016 siamo andati a vedere le previsioni meteo nei giorni delle partite e ci siamo chiesti come e se possono influenzare l’andamento delle partite.

A dispetto delle previsioni scarsamente attendibili, vediamo cosa ci riserverà il meteo a partire dal 10 giugno, data di inizio del torneo.

Esordio serale con il cielo coperto di nuvole per la Francia, paese ospitante che affronterà alle 21:00 la Romania. Previsioni in miglioramento, invece, nella seconda giornata di partite fissata per l’11 giugno: è a rischio pioggia solo Albania-Svizzera delle 15.00. Per quanto riguarda le gare dell’Italia, che inizierà il suo percorso il 13 giugno nel big match contro il Belgio, si prevede cielo coperto con rischio pioggia solo nella seconda partita, quella del 17 giugno con avversaria la Svezia.

Ma il meteo può influenzare davvero l’esito delle partite e come conseguenza le previsioni degli scommettitori?

I pronostici di calcio per Euro 2016 di GazzaBet, portale specializzato in scommesse sportive, vedono come favorite principali la Francia, la Germania, e la Spagna con gli iberici quotati a 6, una cifra importante se pensiamo che stiamo parlando dei campioni in carica. Vengono fornite le quote anche per i possibili vincitori dei singoli gironi:

Gruppo A: Francia a 1.3. Sorteggio semplice per i padroni di casa che nel girone con Svizzera, Romania ed Albania non dovrebbero avere problemi a dominare il raggruppamento.

Gruppo B: Inghilterra 1.83. Inglesi favoriti nonostante le avversarie, Russia, Galles e Slovacchia, non siano da sottovalutare.

Gruppo C: Germania 1.29. Girone agevole per i campioni del mondo impegnati contro Ucraina, Polonia e Irlanda del Nord.

Gruppo D: Spagna 1.5. Gruppo difficile per i campioni uscenti che dovranno avere ragione di Rep. Ceca, Turchia e Croazia per passare il turno in prima posizione.

Gruppo E: Italia 2.5. La favorita è il Belgio a 2.1, ma la prima partita che vedrà di fronte le favorite potrebbe rimescolare le carte. Completano il gruppo Svezia e Irlanda.

Gruppo F: Austria 3.3. Gruppo equilibrato con austriaci e portoghesi favoriti.

Queste le quote a poco meno di un mese dagli Europei. Ma verranno rispettate anche in caso di condizioni atmosferiche sfavorevoli? La pioggia potrebbe aumentare il numero di gol segnati o diminuirlo? Le squadre favorite saranno penalizzate dal meteo difficile? E quindi l’esito delle scommesse sarà condizionato?

L’idea che le condizioni meteorologiche determinino in qualche misura i risultati calcistici non è una novità, basti pensare che gli staff tecnici delle principali squadre mondiali si avvalgono dei pareri degli esperti per capire che tempo farà nei giorni previsti per le partite.

Una delle situazioni più comuni che possono influenzare il gioco è quella legata alla pioggia battente: la pioggia rende il terreno più scivoloso, causando lo scivolamento della palla e l’aumento della sua velocità. Una condizione ideale per le squadre che prediligono movimenti rapidi e passaggi corti, stile Barcellona.

In caso di precipitazioni continue, invece saranno le squadre meno tecniche ma più forti fisicamente ad essere avvantaggiate. Il terreno pesante rallenterà lo scorrere del pallone e renderà la trama di passaggi più difficoltosa, aumentando le possibilità di vittoria dei team che fanno della fisicità il proprio punto di forza.

Importante quindi capire non soltanto se pioverà, ma come e per quanto tempo.

Il terreno scivoloso potrebbe portare anche a un incremento del numero di gol in una partita. La pioggia, infatti, potrebbe causare seri problemi alla “presa” dei portieri e potrebbe ridurre notevolmente la loro visibilità sui tiri dalla lunga distanza.

Un altro dei fattori che può influenzare i risultati delle partite è il vento: le correnti d’aria influenzano il movimento del pallone, rendendo più difficile il compito per le squadre che basano la propria tattica sui lanci lunghi.

In caso di tempo torrido e temperature elevate, le partite richiederanno più resistenza e forza fisica. Questi match vedranno avvantaggiati i giocatori più forti fisicamente e richiederanno un uso maggiore delle sostituzioni agli allenatori.

Nella situazione opposta, cioè quella di condizioni meteorologiche invernali con precipitazioni nevose, i match potrebbero essere cancellati o spostati, causando sfasamenti nella programmazione tecnico-fisica delle squadre.

Conoscere le condizioni climatiche in anticipo, quindi, diventa fondamentale per definire preparazione e strategie da adottare lungo l’arco di una stagione.

In accordo con le statistiche, inoltre, le partite giocate con condizioni estreme, sia di caldo che di freddo, portano meno reti al risultato finale. Condizioni estreme che, è opportuno specificare, non favoriscono una tipologia di squadra in particolare e nemmeno l’esito del gioco nel suo complesso.