Orticaria: i rimedi naturali per calmare il prurito e i sintomi

MeteoWeb

L’orticaria è una dermatosi che si caratterizza per la comparsa di tipici pomfi sulla pelle che danno intenso prurito e possono manifestarsi su tutto il corpo o solo in zone localizzate. Il nome si deve alla somiglianza che le eruzioni cutanee hanno rispetto alle irritazioni prodotte dall’ortica. Quando non si estende su tutto il corpo, colpisce maggiormente tronco, braccia, gambe e cosce. Un attacco di orticaria grave comporta anche altri sintomi come febbre, nausea, stanchezza, inappetenza e malessere generale. Le cause dell’orticaria possono essere molteplici e vanno da un’alimentazione contenente cibi a cui si è allergici o intolleranti fino alla reazione a medicinali o additivi. Possibile anche sviluppare in alcuni casi questo disturbo in seguito a forte stress.

tisanaLa buona notizia è che alleviare il prurito e tutti gli altri sintomi, non serve sempre ricorrere a prodotti chimici per curare l’orticaria, bensì ricorrere a rimedi naturali. Quando si parla di cura della pelle non si può che pensare al gel di aloe vera, applicato sulla zona interessata, l’aloe contiene più di 100 composti potenti che alleviano il prurito e aumentano la rapidità di guarigione. Anche tisane a base di bardana possono aiutare alla depurazione, ma occorre verificare che non ci siano allergie o intolleranze.

Alleviare la sintomatologia dell’orticaria è possibile anche ricorrendo agli oli essenziali di camomilla, lavanda, melissa o sandalo, da applicare direttamente sulla pelle tamponandola con un batuffolo di cotone. Molto interessante anche l’attività garantita dalla calendula grazie al suo contenuto di quercitina, un flavonoide ad azione antistaminica dalla rapida capacità di intervento. Un aiuto antistaminico può essere inoltre assicurato ricorrendo alla radice di liquirizia, allo zenzero e alla curcumina, questi ultimi due utilizzabili anche in cucina nella preparazione di piatti gustosi dal sapore orientale.

ghiaccioIl ghiaccio o il latte possono servire per alleviare il prurito, avvolgere il ghiaccio in un asciugamano e mettere sulla parte interessata, almeno 4 volte al giorno. Imbibire un batuffolo di cotone di latte freddo e passarlo sulla zona con orticaria per 10-15 minuti. Buone norme di igiene indicano di stare in luoghi freschi e indossare vestiti puliti e di tessuto naturale in modo da non irritare eccessivamente la parte. Bagnate un tampone di batuffolo di cotone con olio essenziale di sandalo e applicare telo sulla zona interessata. Un rimedio naturale con avena e bicarbonato può fare al caso vostro, riempite a metà la vostra vasca da bagno con acqua e mescolare metà scatola di bicarbonato di sodio e una tazza di farina d’avena. Immergere la zona colpita nell’acqua e aspettare che la sensazione si allevi. Se non si ha in casa il bicarbonato di sodio, si può semplicemente utilizzare tre cucchiai di amido di mais.

menta_1Alcune persone applicano direttamente l’olio di menta sulla pelle come una modalità di trattamento casalingo dell’orticaria, ma un altro modo di usare questo come rimedio per l’orticaria è facendo alcuni cubetti di ghiaccio alla menta. Se non si ha olio di menta, è possibile invece utilizzare alcune foglie di menta fresca schiacciata. Bollire per circa cinque minuti. Togliere dal fuoco e lasciate raffreddare. Quando è freddo, versare nel vassoio del ghiaccio e mettere nel congelatore. Applicare direttamente i cubetti di menta e di ghiaccio sulla pelle. Questo darà sollievo istantaneo per alveare prurito e arrossamento.

Se tutti questi rimedi non hanno alleviato l’orticaria, consulta il medico e dirigiti in farmacia.