Poste italiane: “anche la nostra squadra partecipa a Race for the Cure”

MeteoWeb

Anche la squadra di Poste Italiane corre per esprimere il proprio sostegno e il contributo alla ricerca scientifica, impegnata nella battaglia pacifica e incessante per sconfiggere il cancro al seno. Poste offre infatti supporto e partecipa con un proprio team di atleti-dipendenti alla 17esima edizione di Race for the Cure, la manifestazione sportiva di corsa promossa dalla Fondazione Komen e aperta a tutti, che da anni si propone di sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della prevenzione del tumore al seno.

Poste Italiane sarà presente alle tappe di Roma dal 13 al 15 maggio, Bari il 22 maggio e Bologna il 25 settembre con un proprio stand, dove sarà anche disponibile la cartolina con lo speciale annullo filatelico dedicato all’iniziativa. Il sostegno alla manifestazione nasce come naturale espressione del ruolo sociale di Poste Italiane e della sua presenza attiva nella società, testimoniando come una azienda moderna ma fortemente radicata nel tessuto sociale italiano, possa contribuire a promuovere e a sostenere iniziative di interesse comune sia per lo sviluppo economico, sia per la crescita del benessere e della salute personale e collettiva. L’azienda ha scelto di partecipare alla Race for the Cure, che mette insieme sport, salute e benessere, perché crede profondamente nel suo ruolo di supporto allo sviluppo della collettività e anche per sensibilizzare i propri dipendenti su un tema molto importante come quello della prevenzione.

Poste Italiane è la più grande infrastruttura in Italia. Fornisce servizi integrati di recapito, logistica e pacchi, di eCommerce, di incasso e pagamento, finanziari, assicurativi, di telefonia mobile e di comunicazione digitale su tutto il territorio nazionale a famiglie, imprese e Pubblica Amministrazione. Grazie alla presenza capillare sul territorio e alla sue reti fisiche e tecnologiche Poste Italiane ha un ruolo di primo piano per la crescita economico-sociale e la competitività dell’intero Paese. Il suo ruolo di infrastruttura strategica per la modernizzazione del Paese e la sua missione di sviluppo inclusivo sono state definite nel nuovo Piano Industriale Poste 2020 che assegna a Poste Italiane il compito di accompagnare i cittadini nel passaggio dalla economia tradizionale a quella digitale, favorendo l’accesso di privati, imprese e PA alle opportunità offerte dai servizi di nuova generazione, semplici, trasparenti e affidabili, facili da usare, in grado di migliorare la qualità della vita dei cittadini e la competitività delle aziende.