Progetto Whalesafe: a Savona le boe avvistano li capodogli e avvertono le navi

MeteoWeb

Tra il 18 e il 19 maggio nella zona antistante il Porto di Savona verrà posizionato il sistema di boe nell’ambito del progetto Whalesafe per rilevare, monitorare e prevenire collisioni con i capodogli, grazie all’invio di segnalazioni alle navi. Whalesafe è un progetto triennale di conservazione cofinanziato dall’Unione Europea attraverso il programma Life+, che si sostanzia in un partenariato tra Università degli Studi di Genova, Costa Edutainment, Direzione Marittima di Genova, Capitaneria di Porto di Savona e Softeco Sismat.

Le quattro boe sono alimentate da fonti di energia rinnovabili e mediante un collegamento Wi-Fi sarà possibile monitorare in tempo reale il movimento dei capodogli e determinare i possibili rischi di collisione con le imbarcazioni in zona.