Ricerca: il pianto dei bambini manda il cervello “in tilt”

MeteoWeb

Secondo una ricerca canadese, pubblicata su Plos One, il pianto dei bambini manderebbe il cervello “in tilt”, facendolo funzionare diversamente dal solito. Il pianto dei piccoli, secondo gli esperti, potrebbe alterare il modo in cui gli adulti pensano e agiscono. Alla conclusione si è giunti a seguito di un test eseguito su un campione ristretto di 12 volontari, a cui è stato chiesto di svolgere alcuni compiti dopo aver sentito dei bambini piangere o ridere: coloro che hanno ascoltato il pianto (rispetto a quelli che avevano ascoltato una risata) erano più lenti, prestavano meno attenzione e sperimentavano una sorta di conflitto cognitivo nel cervello.