Talloni screpolati: tutti i rimedi fai da te

MeteoWeb

Se durante l’inverno avete un po’ troppo trascurato la salute dei vostri piedi, sicuramente ora vi troverete a lamentare la loro scarsa idratazione: decisamente un difetto in vista dell’estate. A soffrire di più sono certamente i talloni, la parte del piede più soggetta a pelle secca e disidratata. Cosa fare quindi per rimediare ai talloni screpolati, senza tutta via spendere decine di euro in creme e prodotti in farmacia? La soluzione esiste, e viene direttamente dai tanto amati rimedi della nonna, che tornano particolarmente utili in certe situazioni. Vediamo quali utilizzare in questo caso:

Esfoliante al bicarbonato: in casa lo abbiamo praticamente tutti, ma in pochi sanno che il bicarbonato di sodio è un rimedio utilissimo contro le screpolature. Unite due cucchiai di bicarbonato a due cucchiai di acqua tiepida e massaggiate delicatamente i talloni con questo composto per qualche minuto, per poi risciacquare. Per completare, passate una crema idratante e godetevi la sensazione di sollievo che avrete ritrovato.

MIELE 1Miele: è un vero e proprio toccasana per le zone più ruvide e screpolate del corpo. Per i talloni screpolati, vi basterà applicare del miele sulla parte e lasciarlo agire per circa 30 minuti. Trascorso questo tempo, risciacquate con acqua tiepida.

Scrub fai da te: è forse il rimedio più comune contro i talloni screpolati ed è semplicissimo da preparare. Vi basterà mescolare del sale o dello zucchero con un olio a vostra scelta, va benissimo anche il semplice olio extravergine d’oliva. Dosate le quantità fino a ottenere un composto cremoso ed applicatelo con movimenti decisi sulla parte interessata. Poi risciacquate ed applicate una crema idratante.

Pediluvio lavanda e bicarbonato: munitevi di 3 o 4 cucchiai di bicarbonato di sodio e di qualche goccia di olio essenziale alla lavanda. Sciogliete gli ingredienti in un catino con dell’acqua ben calda e lasciatevi in ammollo i piedi per circa 15 o 20 minuti.

Pietra pomice: è il rimedio della nonna per eccellenza, ma attenzione a non utilizzarlo con troppa veemenza sulla pelle. Conviene infatti ammorbidire prima i talloni con un pediluvio e poi procedere all’eliminazione delle cellule morte con l’aiuto della pietra pomice, da strofinare delicatamente sulla pelle con movimenti circolari.