Tanzania: un viaggio solidale nelle steppe Maasai

MeteoWeb

Realizzazione di frutteti scolastici, raccolta di ricette tradizionali ?Maasai, campagne ambientali nelle scuole, scambio di fiabe, nuovi percorsi ecocompatibili e attività di conservazione ambientale: il programma di volontariato di Oikos in Tanzania propone moltissime attività per entrare a contatto con la cultura locale e offrire il proprio contributo alla lotta alla malnutrizione infantile e allo sviluppo sociale delle popolazioni che vivono nelle terre situate ai piedi del Kilimanjaro.

viaggio solidale tanzania (4)I volontari soggiorneranno presso il Mkuru Training Camp (MTC), un campo tendato a basso impatto ambientale creato da Oikos nel 2003 e gestito in stretta collaborazione con la comunità Maasai del villaggio di Mkuru, nel nord della Tanzania. www.mkurutrainingcamp.org

Le attività in cui i volontari verranno coinvolti sono di tre tipologie:

  1. Educative: cura di frutteti scolastici; campagne ambientali e nutrizionali sulle corrette abitudini alimentari e sul giardinaggio; corso base di inglese per gli studenti; piccoli lavori di manutenzione nelle scuole; realizzazione del Nutrition day, un concorso dedicato alle scuole sui temi trattati nei corsi di nutrizione ed educazione ambientale tenuti dai volontari.
  2. Ambientali: attività di conservazione dell’area del campo e manutenzione di MTC; partecipazione alla creazione di una nuova offerta eco-turistica (trekking per tracciare nuove “rotte”).
  3. Ludico-ricreative: organizzazione di attività sportive con i bimbi del villaggio; cineforum; scambio fiabe e leggende: racconti e disegni realizzati dai bambini Maasai e dai volontari.

viaggio solidale tanzania (1)Il campo di volontariato di Oikos lascia spazio al tempo libero: è possibile organizzare, nei week end, escursioni e attività di turismo responsabile che permettono di conoscere più a fondo la cultura e la realtà locale: visite ai boma – i villaggi tradizionali Maasai – e ai mercati Maasai; laboratori sulla lavorazione dei gioielli tradizionali in perline, a cura delle donne Maasai del villaggio; visita all’Arusha National Park, situato a soli 8 km da MTC e popolato soprattutto da giraffe ed elefanti.

È inoltre possibile partecipare a safari di 2 o più giorni nei parchi nazionali più importanti del Nord della Tanzania, come il Tarangire – il parco con la più alta concentrazione di elefanti al mondo – il Lago Manyara, il Cratere del Ngorongoro e il Serengeti National Park.

viaggio solidale tanzania (2)Il programma verrà presentato dall’associazione Yearout, che gestisce le partenze di Oikos, sabato 14 maggio dalle 9.45 in via A. Volta 7/A, a Milano. Per iscrizioni: www.yearout.it/it/incontriamoci/infoday.asp

Il primo gruppo di volontari in partenza ad agosto 2016 si sta formando: per maggiori informazioni su come unirsi al gruppo e sulle altre partenze chiamare al numero 02-21597581 o scrivere a info@istituto-oikos.org.