Tecnologia: così Google conquista il mercato del ride-sharing

MeteoWeb

Google sta cercando di conquistare il mercato del ride-sharing e sta lavorando ad una app, che consenta di spostarsi in auto condividendo il viaggio con altre persone. Alphabet ha presentato un programma pilota di “carpooling”, che permette a varie migliaia di abitanti dell’area di San Francisco di ricevere o dare un passaggio verso il posto di lavoro a utenti dell’app per il monitoraggio del traffico Waze. Coloro che chiederanno il passaggio pagheranno agli “autisti” 54 centesimi per miglio. Questa mossa allontana sempre di più Google da Uber, che fino agli anni scorsi aveva investito 250 milioni di dollari nella startup della Silicon Valley e aveva stretto una collaborazione con Uber tramite Google MapsInoltre, David Drummond, vicedirettore generale di Alphabet per lo sviluppo aziendale, siede nel consiglio di amministrazione di Uber. A raffreddare i rapporti sono stati anche i piani di Uber sullo sviluppo di proprie tecnologie per la mappatura e per le auto senza conducente, fronti su cui Alphabet è al lavoro da tempo.