Tecnologia: “Google non produrrà auto né diventerà un’agenzia di viaggi”

MeteoWeb

Google non produrrà auto né diventerà un’agenzia di viaggi“. Fabio Galetto, business unit director di Google Italia, svela i piani dell’azienda all’indomani dell’accordo raggiunto con Fiat Chrysler. “Il nostro obiettivo -spiega durante il convegno ‘Quale futuro per il turismo‘, organizzato dall’Università Bocconi di Milano – è andare a incrociare partner e operatori del settore viaggi. La tecnologia sta cambiando l’approccio al cliente e per noi la misura del successo é l’utilità ovvero fornire risposte per far risparmiare tempo“. Espressione di quest’idea è Google Destinations, la piattaforma lanciata a marzo che accorpa la ricerca dei voli e degli hotel in una sola schermata, evitando all’utente di aprire diverse pagine per poter confrontare i prezzi. Secondo Galetto il lavoro di Google nei prossimi mesi sarà quello di anticipare la tendenza all’iper-personalizzazione dell’esperienza di viaggio.

Un aspetto che oggi è richiesto da un numero crescente di clienti. “Google Destinations sta lavorando con Alitalia e Federalberghi per cercare di valorizzare anche le realtà più piccole che altrimenti non avrebbero possibilità“.Un lavoro che sta dando dei frutti considerando che le ricerche sul motore di Google Destinations sono in crescita anche in l’Italia. Le aziende del turismo italiano però, secondo il business unit director di Google, devono ancora fare strada per quando riguarda la digitalizzazione. “Dare internet alle aziende è stato spesso come dare una pistola a dei bambini. Non basta avere il sito bisogna avere dietro una struttura fatta di operatori specializzati. La tecnologia è un alleato per tutti. Va cavalcata e sfruttata di più“, conclude Galetto.