Temporali in Puglia: violenta grandinata a nord di Bari, danni nelle campagne

MeteoWeb

Violenti temporali stanno interessando la Puglia dove, in provincia di Bari, in particolare a nord (a Corato) si è verificata un’intensa grandinata. Piogge torrenziali si sono verificate a sud di Bari, tra Conversano, Turi, Rutigliano, Casamassima e sul resto della Puglia, da Taranto a Foggia. Nella zona compresa fra Giovinazzo, Bitonto e Molfetta, la grandinata ha creato disagi alla viabilità fuori dai centri abitati.

Coldiretti Puglia esprime preoccupazione per i danni nelle campagne: “Non c’è tregua quest’anno per le ciliegie a causa del clima impazzito che ha rovinato prima le varieta’ precoci e ora sta ‘spaccando’ la ciliegia Ferrovia. Si tratta di eventi calamitosi di eccezionale gravita’ che necessitano di risposte concrete quanto tempestive. E proprio in questi momenti di emergenza e’ fondamentale riconoscere agli imprenditori agricoli un ruolo incisivo nella gestione del territorio, dell’ambiente e delle aree rurali, perche’ grazie alla cura che hanno del territorio i fenomeni metereologici di tale gravita’ non hanno effetti ancor piu’ drammatici a carico della collettivita’,” spiega il presidente di Coldiretti Puglia, Gianni Cantele. “I continui sbalzi termici non giovano certamente al settore agricolo. Gli imprenditori si trovano ad affrontare fenomeni controversi, dove in poche ore si alternano eccezionali ondate di Maltempo a caldo fuori stagione. Ormai e’ statisticamente provata una anticipazione della maturazione di circa 20 giorni, azzerata in un momento a causa di una improvvisa grandinata o di un calo repentino delle temperature,” denuncia il direttore di Coldiretti Puglia, Angelo Corsetti. Il clima impazzito determina secondo Coldiretti “la maturazione precoce dei prodotti agricoli e la conseguente caduta libera dei prezzi in campagna. Mandorli e peschi in fiore a febbraio. Mimose gia’ pronte a gennaio. Maturazione contemporanea degli ortaggi in autunno. Il caldo anomalo e le precipitazioni violente rischiano ormai ogni anno di incrinare l’andamento del settore agricolo pugliese“.