Terremoto nel Centro Italia: scuole chiuse in due comuni dell’orvietano

MeteoWeb

In conseguenza del terremoto magnitudo 4.1 verificatosi ieri alle 22.24 di ieri sera tra Umbria e Lazio, le scuole sono chiuse in via precauzionale, questa mattina, nei comuni di Castel Giorgio e Castel Viscardo. La decisione è stata presa dalle amministrazioni comunali per consentire le verifiche strutturali degli edifici da parte di tecnici, vigili del fuoco e Protezione Civile. Al momento si registrano soltanto danni lievi strutturali ad alcune abitazioni di Castel Giorgio, dove la scossa è stata avvertita più intensamente.

Ad Orvieto le scuole saranno invece aperte oggi, previa verifica da parte dei tecnici comunali. In generale non risulterebbero danni. Il sisma nella notte è stato seguito da altre quattro repliche ed ha creato apprensione tra la popolazione, ma la situazione viene monitorata costantemente dalle autorità.