Vaccini: “scandaloso fare disinformazione sulla televisione pubblica”

MeteoWeb

E’ scandaloso che la tv pubblica veicoli una campagna contro le vaccinazioni, uno degli interventi di prevenzione più importanti, creando grande confusione nella popolazione“. Silvio Garattini, direttore dell’Irccs Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri di Milano, non usa mezzi termini nel commentare le dichiarazioni rese da alcuni ospiti della puntata di ‘Virus’ andata in onda il 12 maggio su Rai2. Contenuti finiti al centro di dure polemiche anche in Rete, con milioni di condivisioni al post di protesta pubblicato su Facebook da Roberto Burioni, virologo dell’università Vita-Salute del capoluogo lombardo. “Le vaccinazioni – ricorda Garattini sentito dall’AdnKronos Saluterappresentano un pilastro della sanità pubblica, un intervento salvavita. Vanno fatte per prevenire molte malattie, e la prova della loro efficacia sono i 2 mila casi di morbillo in un anno registrati in Italia – il dato più alto d’Europa – proprio per il crollo del ricorso al vaccino“. Per fare chiarezza e riequilibrare il dibattito dando spazio alle ragioni della scienza, il farmacologo ritiene necessaria una nuova puntata di ‘Virus’:Dovrebbe mandare in onda una trasmissione per riparare ai danni fatti“.