Allarme inquinamento in Cile: a Santiago scatta lo “stato d’emergenza”

MeteoWeb

Per la prima volta quest’anno, le autorità di Santiago del Cile hanno dichiarato lo “stato d’emergenza ambientale” a causa del picco di inquinamento registrato nella capitale, per le “cattive condizioni di ventilazione e con l’obiettivo di garantire la salute della popolazione“: il provvedimento dovrebbe bloccare almeno il 40% delle automobili che circolano giornalmente in città.

Lo “stato d’emergenza ambientale” è la misura di massima allerta in base alla legge cilena, e viene attivata quando i livelli di inquinamento superano il limite di 500 delle polveri sottili chiamate PM 2,5.