Carburanti: prezzi stazionari sul territorio nazionale, in aumento solo il Gpl

MeteoWeb

Movimenti solo per il Gpl sulla rete CARBURANTI italiana. Con i mercati internazionali di benzina e diesel in lieve rimbalzo ieri dopo la discesa di 24 ore prima, infatti, si registra oggi solo la correzione al rialzo di Eni sul carburante gassoso, con un ritocco dei prezzi raccomandati di 1 cent in scia all’andamento delle quotazioni internazionali di contratto del Gpl di giugno (su il propano, in lieve calo il butano). Sul territorio, prezzi praticati senza scosse. Più in dettaglio, in base all’elaborazione di Quotidiano Energia dei dati alle 8 di ieri comunicati dai gestori all’Osservaprezzi CARBURANTI del Mise, il prezzo medio nazionale praticato in modalità self della verde è pari a 1,482 euro/litro, con i diversi marchi che vanno da 1,479 a 1,497 euro/litro (no-logo 1,460). Per il diesel si rileva invece un prezzo medio pari a 1,310 euro/litro, con le compagnie che passano da 1,308 a 1,332 euro/litro (no-logo a 1,288). Quanto al servito, per la benzina il prezzo medio praticato è di 1,585 euro/litro, con gli impianti colorati che vanno da 1,548 a 1,652 euro/litro (no-logo a 1,486), mentre per il diesel la media è a 1,416 euro/litro, con le compagnie da 1,386 a 1,486 euro/litro (no-logo a 1,314). Il Gpl, infine, va da 0,533 a 0,556 euro/litro (no-logo a 0,521).