Droghe: crescono i casi di morti per overdose nell’Unione Europea

MeteoWeb

Crescono i casi di morti per overdose nell’Unione Europea dopo il picco del 2008, nel 2014 sono morti almeno 6.800, un dato superiore rispetto ai precedenti quattro anni. Questo è quanto afferma il nuovo rapporto dell’Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze presentato a Lisbona. I dati raccolti dai paesi membri e non solo (sono inclusi anche Norvegia e Turchia), parlano di un lieve aumento rispetto al 2013 anche se, specifica lo stesso rapporto, “occorre cautela nell’interpretare i dati relativi all’overdose, tra cui in particolare il totale cumulativo dell’Ue, per motivi che includono la sistematica omissione delle segnalazioni in alcuni paesi e i ritardi causati dalle procedure di registrazione“. In Europa, l’overdose è tra le principali cause di morte tra i consumatori di stupefacenti.

Un dato che “rispecchia l’invecchiamento dei consumatori di oppiacei in Europa – spiega il rapporto -, i quali sono esposti al piu’ elevato rischio di decesso per overdose. Di recente, tuttavia, si e’ osservato un leggero incremento dei decessi per tale causa segnalati tra i consumatori di eta’ inferiore ai 25 anni in alcuni paesi“. Secondo gli esperti, inoltre, i consumatori di oppiacei in Europa hanno una probabilita’ di morire da 5 a 10 volte maggiore rispetto ai propri coetanei dello stesso sesso. I dati raccolti mostrano una percentuale importante di decessi nel Regno Unito (36 per cento) e in Germania (15 per cento), mentre si evidenziano aumenti nei dati piu’ recenti di alcuni paesi che dispongono di sistemi di segnalazione relativamente solidi, tra cui Irlanda, Lituania e Regno Unito. “Gli stimolanti come cocaina, amfetamine, Mdma e catinoni sono implicati in un numero piu’ ristretto di decessi per overdose in Europa, anche se la loro importanza varia di paese in paese – spiega il rapporto -. Nel Regno Unito (Inghilterra e Galles), i decessi dovuti a cocaina sono aumentati da 169 nel 2013 a 247 nel 2014. In Spagna, dove i decessi correlati al consumo di cocaina si sono stabilizzati da qualche anno, questa droga continua a essere la seconda piu’ segnalata nei decessi per overdose nel 2013 con 236 casi“.