La pera: un frutto dalle proprietà da non sottovalutare

MeteoWeb

La pera è un frutto derivante dal’albero Pyrus Communis, appartiene alla famiglia delle rosaceae, la sua origine è localizzata a diverse zone del mondo, Europa Occidentale, Nord Africa, Asia. Il pero è un albero robusto, predilige le regioni con clima temperato. Il pero cresce spontaneo nei boschi e viene coltivato fin dai tempi più antichi in moltissime varietà, ne esistono più di 4000 tipi. La pera è composta per l’84% da acqua, da carboidrati, dallo 0,4 % da proteine, dal 9,8 % da zuccheri, dal 3,1 da fibre alimentari e dallo 0,1 % da grassi. Gli zuccheri si dividono in: destrosio, fruttosio, lattosio, maltosio e saccarosio.

I minerali contenuti nella pera sono potassio, calcio, sodio, ferro, boro, fluoro, manganese e selenio. La pera contiene anche vitamine come la A, quelle del gruppo B, C ed E, la pera contiene anche beta-carotene, criptoxantina, luteina e zeaxantina che sono tutti potenti antiossidanti. Gli aminoacidi principali acido aspartico e acido glutammico, alanina, cistina, glicina, fenilalanina, istidina.

PERALa pera è ricca di zuccheri semplici come il fruttosio, uno zucchero naturale che viene digerito subito, la pera abbonda anche in potassio che aiuta l’organismo a mantenere il sistema immunitario in salute, quello linfatico e anche i reni. Grazie al suo alto contenuto in antiossidanti, la pera aiuta a combattere e contrastare i radicali liberi  che sono alla base dell’insorgere di alcune patologie. La pera contiene vitamina C, sali minerali, tannino, acido malico e citrico, ed è costituita per il 16% da fibre. Le calorie fornite da questo frutto corrispondono a circa 30-35 per 100 grammi di prodotto.

Lobesità’alta presenza di fibre contenute nella pera aiuta il dimagrimento e ne è quindi consigliata l’assunzione in caso di obesità. Inoltre la lignina, stessa fibra contenuta nei fagioli, è in grado di assorbire molta acqua e facilitare così il passaggio delle feci nell’intestino. Questo meccanismo, oltre a ridurre la probabilità di insorgenza di emorroidi, pare riduca il rischi di tumore al colon. Grazie alla sua percentuale di acqua abbondante, la pera aiuta coloro che soffrono di problemi di stitichezza donando regolarità e aiuta a pulire l’intestino dalle tossine.

TDieta-pancia-piatta-perfetta-ra i componenti della pera troviamo il boro che aiuta il corpo a trattenere il calcio. Questa proprietà si rivela utile nell’apportare benefici significativi in caso di osteoporosi. Il buon contenuto di potassio e calcio è molto utile per i bambini durante la crescita e per gli anziani, per mantenere le ossa in salute. La pera ha proprietà antinfiammatorie e, grazie al suo alto contenuto di zuccheri, può essere utilizzata per immagazzinare una buona percentuale di energia utile nei periodi di spossatezza. La pera contiene inoltre il sorbitolo, sostanza in grado di favorire il processo digestivo e di apportare benefici ai denti.