Medicina: virus come Ebola o Zika prevedibili con un modello matematico

MeteoWeb

Grazie ad un modello matematico è possibile predire dove si potrebbe provocare un’epidemia di una zoonosi, cioè una malattia trasmessa dagli animali, in base ai cambiamenti climatici e ambientali. A svilupparlo è un team di ricercatori dell’University College di Londra. Per lo studio sono stati usati i dati di 408 epidemie di febbre Lassa, una malattia trasmessa dai ratti, tra il 1967 e il 2012, che sono stati incrociati con quelli sull’utilizzo del suolo, la temperatura, le piogge, l’accesso a strutture sanitarie e la diffusione delle specie animali portatrici.  Lo stesso metodo, spiega Kate Jones, uno degli autori, puo’ essere applicato anche alle altre zoonosi. Il modello rappresenta un grande passo avanti nella comprensione della diffusione delle malattie dagli animali alle persone – afferma -, e potrebbe aiutare i governi a preparare una risposta adeguata alle epidemie, oltre che a capire i rischi connessi alle politiche che hanno un impatto sull’ambiente”.