Previsioni Meteo: domani rischio temporali al nord, poi arriva il caldo

MeteoWeb

Durante la settimana l’alta pressione dell’Anticiclone delle Azzorre tenderà a consolidarsi nell’area mediterranea favorendo, così, condizioni di tempo soleggiato e clima caldo specialmente al Centrosud, ma con una ventilazione settentrionale che favorirà un clima gradevole e senza picchi di caldo intenso. Le regioni settentrionali – affermano i meteorologi del Centro Epson Meteorimarranno un po’ più esposte agli effetti delle correnti atlantiche che transiteranno sull’Europa centrale, ma che potranno di tanto in tanto infiltrarsi a sud delle Alpi e favorire qualche breve fase temporalesca, in particolare tra le fine di mercoledì e la giornata di giovedì.”

ombrelloLunedì inizio di giornata con elevato rischio di piogge e temporali localmente forti su Veneto e Friuli Venezia Giulia; locali piogge possibili anche in Romagna. Soleggiato altrove. Nel corso del pomeriggio i temporali saranno ancora possibili in forma più localizzata su Prealpi lombardo-venete e relative aree pedemontane, lungo l’Appennino, in Emilia e in Umbria, ma con possibili sconfinamenti verso il medio Adriatico. Temperature in ulteriore calo al Centronord e Sardegna. Clima più ventilato. All’inizio della settimana assisteremo ad un rialzo della pressione che favorirà condizioni di tempo stabile e soleggiato, con un caldo non eccessivo. Martedì sole su quasi tutte le regioni salvo annuvolamenti temporanei al mattino su medio adriatico e sul nord della Puglia e nella seconda parte della giornata anche sulla Basilicata ma senza precipitazioni di rilievo. Caldo in attenuazione su medio adriatico, regioni meridionali e Sicilia per l’arrivo di venti da nord. Mercoledì giornata ancora di tempo generalmente stabile e soleggiato poi tra la notte e la giornata di giovedì avremo occasione per qualche rovescio o temporale sulle zone più settentrionali del Paese. In seguito vivremo di nuovo una fase di tempo stabile grazie a una rimonta dell’Anticiclone delle Azzorre che porterà un caldo estivo ma senza eccessi. Questa fase verrà interrotta nella seconda parte della settimana, in particolare tra la fine di mercoledì e giovedì per l’arrivo di una perturbazione che attraverserà il Nord portando un aumento dell’instabilità su Alpi e alte pianure. In seguito, alla fine della settimana, si rinforzerà nuovamente l’anticiclone delle Azzorre che porterà una fase di tempo più stabile, con solo il rischio di qualche temporale di calore sui rilievi e con caldo senza picchi estremi.

Condividi