Astrobiologia: allo studio nuove regole per la caccia alla vita aliena

MeteoWeb

In vista dell’entrata in funzione di supertelescopi come Webb e E-Elt (European Extremely Large Telescope) la caccia alla vita aliena si riorganizza. La Nasa ha organizzato a Seattle un workshop per astrobiologi dedicato alla creazione di nuove regole: “Sembra assurdo ma se oggi guardassimo la Terra da molto lontano non riusciremmo a capire se ci sia vita. Ma con la prossima generazione di telescopi potremmo saperne di piu’, anche se non non avremo comunque certezze,” spiega ha spiegato John Robert Brucato, dell’Osservatorio di Arcetri, dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf). “Il problema da risolvere è come fare a riconoscere la presenza di vita studiando l’atmosfera di un pianeta. Trovare ossigeno o metano ad esempio sono ottimi indizi ma non e’ detto che basti, potrebbero infatti essere il prodotto di altro tipo di reazioni non ‘biologiche‘”.

Una delle grandi sfide che si sono posti gli esperti a Seattle è stata quella di formulare un elenco di tutti gli indicatori che si potrebbero trovare.