Caldo: a Genova sei sforamenti di ozono, soggetti a rischio devono limitare l’esposizione all’aria aperta

MeteoWeb

Il caldo ha fatto aumentare i livelli d’ozono a Genova: le centraline della Città metropolitana a Quarto e all’Acquasola hanno registrato sei sforamenti orari del gas in un giorno invitando a limitare le esposizioni all’aria aperta per bambini, anziani e persone con problemi respiratori. Gli sforamenti hanno superato i 180 mg/mc. All’Acquasola l’ozono ha superato il limite per due ore, ieri dalle 14 alle 16 con una media oraria massima di 187 mg/mc, fra le 15 e le 16. La centralina di Quarto ha segnalato invece quattro sforamenti orari, fra le 14 e le 18, con la media oraria massima di 205 mg, tra le 17 e le 18. Il termometro oggi non è sceso, ma le previsioni meteo dell’Aeronautica Militare sono sfavorevoli al ristagno dello smog.