EuFactor: 3 italiane vincono concorso su innovazione

MeteoWeb

Con una foto sugli auricolari per ascoltare la musica, un video sul programmatore e informatico danese Bjarne Stroustrup e una foto sulla scheda di prototipazione Arduino, Valeria Spagnuolo, Alessia Liboni e Ilaria Palestini hanno vinto il contest-InstagramEuFactor? L’innovazione che ti ha cambiato la vita”. Il concorso fa parte delle iniziative della campagna di comunicazione EuFactor, organizzata dalla Rappresentanza in Italia della Commissione Europea e l’Ufficio di Informazione del Parlamento europeo per avvicinare i giovani allo studio delle materie scientifiche in vista delle nuove opportunità di lavoro e delle competenze richieste dal mercato. Grazie alla loro creatività, all’originalità dei loro contributi e all’attinenza al tema delle Stem, ossia scienza, tecnologia, ingegneria e matematica, le tre ragazze vincono un ingresso per 2 persone ad un MeetTheStars del Giffoni Film Festival, ossia a un evento a numero chiuso in cui i fan possono incontrare gli ospiti internazionali.

Se la Spagnuolo ha scelto di fotografare gli auricolari perché la musica, scrive su Instagram è ”la cosa che mi permette di superare tutti i momenti difficili. Un paio di cuffiette, volume alto e tutto passa”, la Liboni ha realizzato il video su Stroustrup perché ”le sue idee hanno permesso e permettono tutt’ora di passare tanto tempo insieme al mio papa’ condividendo una delle sue passioni ossia l’informatica”. Ha la passione per la robotica, invece, Ilaria Palestini che ha fotografato la scheda di Arduino perché ”questo piccolo aggeggio, comprato quasi per togliermi uno sfizio, ha migliorato la mia vita chiarendo in me le idee per quanto riguarda l’universita’ da prendere e mi ha permesso di scegliere un indirizzo che rispecchia del tutto le mie ambizioni, ingegneria dell’automazione”. Non e’ stato facile, si legge sulla pagina Facebook di EuFactor, ‘‘scegliere tra le tantissime foto e i tanti video dei partecipanti che ci hanno emozionato con temi validi e simili tra loro (amici, famiglia, musica, libri, viaggi)”.