Geologia: l’Oceano Pacifico nato da uno “spasmo” della crosta terrestre

MeteoWeb

Secondo una nuova simulazione pubblicata su Science Advances, elaborata dai geologi dell’Università di Utrecht, l’Oceano Pacifico sarebbe nato da uno ‘spasmo’ geologico iniziato 190 milioni di anni fa, quando la crosta terrestre si è spaccata consentendo la risalita di magma incandescente che si è successivamente solidificato per formare la nuova crosta oceanica. La ricostruzione si basa sullo studio della parte più antica della placca del Pacifico: le anomalie magnetiche rilevate al suo interno sono particolarmente complesse. Secondo la simulazione dei geologi olandesi, la giunzione tra tre placche presente nell’area studiata sarebbe stata molto instabile, con i margini delle faglie che si sarebbero mossi scivolando uno sull’altro in direzione opposta: nel punto di incontro si sarebbe venuta a creare una frattura triangolare da cui sarebbe poi risalito il magma proveniente dallo strato del mantello sottostante.