Ondata di caldo in Abruzzo: allerta della protezione civile, 3 morti in poche ore

MeteoWeb

A causa dell’ondata di caldo in corso e in vista domani e dopodomani, il Centro funzionale della protezione civile Abruzzo raccomanda, di “prestare attenzione, soprattutto se si è soggetti a rischio (anziani, bambini, malati cronici) per ridurre gli effetti dannosi delle ondate di calore sulla salute evitando di uscire di casa nelle ore più calde della giornata, indossando indumenti chiari e leggeri non aderenti e in tessuti naturali (lino, cotone), bere molti liquidi e fare pasti leggeri, preferendo frutta e verdura fresche, frequentare locali climatizzati“. “Il persistere dell’alta pressione sul Mediterraneo occidentale ed un costante flusso d’aria calda da sud-ovest sta determinando temperature elevate anche sulla nostra regione, temperature che tenderanno ad aumentare ulteriormente tra martedì e mercoledì. Gli alti valori di umidità negli strati più bassi dell’atmosfera, se da un lato favoriscono lo sviluppo di nubi cumuliformi a ridosso dei rilievi con possibilità di brevi rovesci o temporali pomeridiani, dall’altro contribuiscono ad accentuare la sensazione di disagio causata dalle alte temperature. Gli effetti combinati di temperatura e umidità saranno maggiormente avvertiti nella fascia collinare e nelle valli interne della nostra regione nelle giornate di domani e dopodomani (12 e 13 luglio). In particolare, nella giornata di domani, sono previste temperature massime comprese tra 32 e 34 gradi nel Teramano, Aquilano, Fucino e Vastese, mentre nella Valle Peligna, Val Pescara e nell’area Frentana le massime saranno comprese tra i 34 ed i 36 gradi“.

Tre morti in poche ore

L’afa è purtroppo tra le cause dei decessi avvenuti tra ieri e oggi nella regione: sulla spiaggia di Giulianova (Teramo) questa mattina una donna di 84 anni è deceduta dopo essersi sentita male mentre stava entrando in acqua. Episodio simile anche a Francavilla a Mare (Chieti) è deceduto dove un 74enne. Ieri ad Elice (Pescara) un 64enne di Montesilvano è morto dopo essersi sentito male mentre andava in bicicletta insieme ad un amico.