Pelle maleodorante: ecco le cattive abitudini che la rendono tale

MeteoWeb

Con l’arrivo del primo caldo si comincia a sudare, mani, piedi, schiena, ascelle e dietro il ginocchio sono tutte zone che cominciano a bagnarsi di sudore creando a volte situazioni imbarazzanti, rendendo la pelle maleodorante. Ma l’effetto bagnato non è l’unico problema, poiché a volte all’antiestetico alone, si associa anche cattivo odore. Non sempre lavarsi è l’unica soluzione, anche se è quella più giusta, poiché spesso il problema non è dovuto soltanto ad una questione di igiene personale, ma altri motivi che possono essere da approfondire. Esistono di contro, alcune cattive abitudini che compiamo ogni giorno che rendono sgradevole l’odore del sudore.

Lostress ossidativo stress è la prima, quando si è stressati, il nostro corpo produce un ormone chiamato cortisolo che mescolato con i batteri, è responsabile dell pelle maleodorante. Adottare delle tecniche di rilassamento o praticare un’attività sportiva potrebbe eliminare il problema del cattivo odore, bere tisane è un’altra soluzione, a base di camomilla, di menta, di valeriana, doneranno calma e permetteranno al vostro corpo di eliminare le tossine in eccesso, rendendo così la vostra pelle più gradevole.

Focarne rossarse non ci avreste pensato, ma la dieta è un altro fattore di pelle maleodorante. Il nostro regime alimentare apporta sempre meno carboidrati a favore del consumo di carne. Proprio quest’ultima è uno dei fattori che causa il cattivo odore della nostra pelle. Persone che adottano infatti una dieta vegana o vegetariana hanno un profumo più gradevole. Anche le spezie contribuiscono alla formazione del cattivo odore. In particolare l’aglio, il curry e la paprika. Lattici e uova. Una dieta ricca di latticini e uova possono contribuire a rendere sgradevole l’odore della pelle.

TiFarmaci può sembrare strano, ma tra gli effetti collaterali di alcuni medicinali, come per esempio la pillola anticoncezionale e gli antidepressivi, è molto alta la possibilità di sviluppare pelle maleodorante. Vestiti non traspiranti che contengono materiali sintetici come lycra e poliestere, non solo ci fanno sudare di più mettendo in evidenza le pozzanghere di sudore, ma contribuiscono a renderci poco profumati. L’alcol contribuisce alla disidratazione della bocca favorendo la crescita di batteri che causano il cattivo odore.

Anche se la scienza continua a chiedersi i motivi per i quali gli asparagi rendono la pelle maleodorante, è però provato che gli asparagi non solo rendono maleodoranti le urine, ma anche il nostro corpo.