Previsioni Meteo: l’anticiclone nordafricano domina da nord a sud

MeteoWeb

Nei prossimi giorni ancora sole e caldo, anche se piano piano l’alta pressione comincerà a indebolirsi lasciando progressivamente spazio a più fresche e instabili correnti atlantiche. In particolare già domani (giovedì) osserveremo qualche nuvola in più al Nord, con la formazione di un po’ di temporali sulle zone alpine. Poi venerdì le fresche correnti atlantiche riusciranno a infiltrarsi anche in Valpadana, favorendo la formazione di improvvisi temporali qua e là in molte regioni del Nord, mentre in gran parte del Centrosud dominerà ancora il sole. Nel fine settimana – affermano i meteorologi del Centro Epson Meteol’alta pressione si ritirerà ulteriormente verso Sud, garantendo ancora tempo soleggiato e stabile solo sulle estreme regioni meridionali; nel resto d’Italia tornerà protagonista l’instabilità, con l’alternanza tra sole e improvvisi acquazzoni. Il caldo raggiungerà l’apice tra venerdì e sabato al Centrosud e Isole, con massime in generale comprese fra 30 e 37 gradi e qualche punta a sfiorare i 40 gradi; al Nord invece le temperature rimarranno più contenute, ma in ogni caso tipicamente estive. Poi domenica attenuazione del caldo in tutta Italia, con temperature quasi ovunque in calo di 1-3 gradi e un aumento della ventilazione che ridimensionerà anche il fastidio dell’afa”.

cielo sole girasoleDomani al Nord cielo da poco nuvoloso a irregolarmente nuvoloso: fin dal mattino possibilità di locali temporali su nord del Piemonte e nord della Lombardia. Nel pomeriggio il rischio di temporali sarà maggiore su centro-est Alpi, Trentino Alto Adige, nord del Veneto. Nella notte nuova fase instabile all’estremo nordovest. Al centro sud tempo generalmente soleggiato, ma con qualche nuvola in più che transiterà sulla Toscana, modesta nuvolosità in sviluppo nel pomeriggio lungo la dorsale appenninica. Temperature in aumento soprattutto su medio Adriatico, Sud e Isole. Clima ovunque molto caldo e afoso: aumenterà il disagio a causa dell’aumento del tasso di umidità. Punte diffusamente attorno ai 35-36 gradi. Le zone più calde saranno Sardegna e zone interne tirreniche, con picchi di 38 gradi. Venti deboli. Venerdì il campo anticiclonico tenderà ad indebolirsi, perciò inizierà una nuova fase instabile. Aumenterà la probabilità di temporali non soltanto attorno ai rilievi, ma a carattere occasionale anche in Pianura Padana. Al Centrosud tempo ancora generalmente soleggiato salvo il consueto sviluppo di nuvolosità lungo la dorsale appenninica. Qualche nube in più anche in Sardegna. Caldo intenso e afoso: al Centrosud e sulle Isole si supereranno i 35 gradi, con picchi vicino ai 40 gradi in Sardegna. Venti deboli, ma con tendenza al rinforzo dello scirocco attorno alla Sardegna. Il fine settimana passerà in un contesto di tempo soleggiato, caldo (più intenso al Centrosud) e afoso: al momento le aree a maggior rischio di rovesci e temporali saranno nella giornata di sabato quelle settentrionali e la dorsale appenninica centrale; domenica ancora il Nord (con locali sconfinamenti verso le coste adriatiche) e tutte le zone interne del Centrosud peninsulare. Il caldo e l’afa potrà attenuarsi esclusivamente nelle zone interessate da questi temporali. La tendenza per il fine settimana mostra ampi margini di incertezza.