Previsioni Meteo, ultime 48 ore di caldo: forte maltempo e crollo termico tra giovedì 14 e venerdì 15 luglio

MeteoWeb

Previsioni Meteo – Metà luglio di … freddo e maltempo! E’ sempre più vicina all’Italia la violenta sfuriata nord Atlantica che nei prossimi giorni farà crollare le temperature in tutto il Paese, provocando maltempo estremo a causa di contrasti termici pazzeschi. La colonnina di mercurio nelle ore pomeridiane sta lambendo i +40°C in molte località dell’Italia, e farà ancora molto caldo martedì 12 luglio e al Centro/Sud anche mercoledì 13, quando però al Nord e in Sardegna arriveranno i primi nuclei d’aria fresca con forti temporali e venti intensi dai quadranti settentrionali, soprattutto sulla Sardegna di maestrale.

Mercoledì 13 LuglioLa perturbazione proveniente dall’oceano Atlantico “punterà” dritto l’Italia, e investirà in pieno il nostro Paese: rispetto ai precedenti aggiornamenti sarà un’ondata di maltempo più intensa rispetto alle precedenti previsioni meteo, e arriverà anche in anticipo (concludendosi prima): i giorni “clou” saranno giovedì 14 e venerdì 15 luglio.

Giovedì 14 LuglioEloquenti le carte sinottiche del modello britannico ECMWF che pubblichiamo a corredo dell’articolo: illustrano in modo molto chiaro l’arrivo della perturbazione oceanica sull’Europa centrale e sull’Italia, proprio a metà luglio, nel cuore dell’estate. Le temperature crolleranno fino a dieci gradi centigradi sotto le medie del periodo, ed è confermata la neve sui rilievi alpini e appenninici oltre i 2.000 metri di altitudine.

Venerdì 15 LuglioI fenomeni di maltempo più estremo si verificheranno nella giornata di venerdì 15 al Centro/Sud, con violenti temporali, nubifragi, grandinate e trombe d’aria, oltre a venti impetuosi e conseguenti mareggiate sulle coste esposte a nord e nord/ovest. Proprio venerdì, infatti, avremo l’affondo più meridionale dei nuclei d’aria fredda a tutte le quote.

temperature notte tra venerdì e sabatoProprio in concomitanza con il picco del maltempo, tra venerdì sera e sabato mattina avremo il “clou” del freddo nelle Regioni centrali e meridionali: l’isoterma di +10°C ad 850hPa arriverà persino sulla Sicilia, e le temperature crolleranno fino a +17/+18°C sulle coste dell’estremo Sud. Ma tra venerdì e sabato farà decisamente fresco anche nelle ore diurne, con temperature che faranno fatica a superare i +25°C sempre su coste e pianure del Sud.

Sabato 16 LuglioInfatti nel weekend insisterà una fresca circolazione settentrionale per la “coda” della perturbazione che si allontanerà sui Balcani e continuerà ad interessare l’Italia, soprattutto nella giornata di sabato tra le Regioni Adriatiche e il Sud.

Prepariamoci ad una vera e propria svolta stagionale: l’estate sta per prendersi una vera e propria pausa proprio nel cuore della stagione.