Raindrop Cake: la torta come una goccia d’acqua senza calorie

MeteoWeb

Raindrop Cake è la strampalata torta che sta spopolando in America. Ne abbiamo sentite tante, ma una torta come una goccia d’acqua ancora no! Di solito si può preparare una torta in un battibaleno ma certo “in una goccia d’acqua” non l’avevamo mai sentita… L’ultima diavoleria in arrivo da New York pare sia una torta in apparenza simile ad una grande goccia d’acquaMizu Shingen Mochi. In inglese viene chiamata per l’appunto Raindrop cake, ovvero “torta goccia di pioggia”, proprio per la sua somiglianza ad una goccia d’acqua.

Il creatore di questa bizzarra ma ottima torta è lo chef americano Darren Wong, che ci offre qualche utile delucidazione a proposito. Pare che la Raindrop cake, oltre ad essere un dolce delizioso e perfetto da presentare ai nostri ospiti, sia anche a basso contenuto calorico. Un aspetto da non sottovalutare affatto, in particolare per chi segue una dieta e non vuole rinunciare ai dolci.

Lraindropcake1webo chef Darren Wong ha confessato che per la preparazione della Raindrop cake si è ispirato ad un piatto orientale: i mochi, quei piccoli involtini giapponesi preparati con farina di riso e farciti con marmellata di fagioli o gelato al tè verde. Il modo migliore per servire la torta Raindrop cake? Semplicemente con un cucchiaio di melassa e croccanti noci grigliate. Come può una torta gustosa e bella a vedersi nascere da una goccia d’acqua? Ma soprattutto, con cosa e come viene preparata?

Uraindrop_tim_Ireland_2016_4nica raccomandazione per la Raindrop cake è che a tavola ci siano delle “buone forchette” che aspettano il momento del dolce con attesa famelica. Il motivo? La Raindrop cake, essendo molto delicata, deve essere consumata nell’arco di una mezz’ora, poiché basta attendere qualche minuto in più e la torta si trasformerà in una grande goccia d’acqua dolce. Una sorta di Cenerentola culinaria per i più curiosi e i golosi di novità in ambito food.

La Rairaindrop-cake-fwx-3ndrop cake è un piatto a base di agar, un polisaccaride ricavato da diversi generi di alghe rosse che viene spesso usato nelle ricette dolciarie come gelificante naturale. Da aggiungere all’agar anche lo zucchero semolato e l’acqua. Vi servirà, infine, uno stampo rotondo in cui sistemare la goccia d’acqua. Fate un mix con 15 g di agar e 12 gr di zucchero semolato in una pentola, aggiungete man mano 500 cc di acqua per ripetere il mix e sciogliete bene l’agar. Finite di sciogliere l’agar facendo bollire il mix sul fuoco, versate in uno stampo rotondo, fate raffreddare in frigorifero. Una volta rimossa la torta dallo stampo e indurita, aggiungete kokumitsu (sciroppo di zucchero di canna) e kinako (farina di soia tostata). Mangiate prima che si sciolga.