Salute: le apnee notturne raddoppiano il rischio di infortuni sul lavoro

MeteoWeb

Le difficoltà respiratorie durante il sonno, o apnee notturne, raddoppiano il rischio di incidenti sul lavoro: lo ha rilevato una ricerca italiana pubblicata su SLEEP. “Un’efficace politica di promozione della salute del sonno può contribuire ad evitare 250.000 infortuni, 300 morti e 6.000 casi di invalidità l’anno, solo nel nostro Paese,” ha affermato Nicola Magnavita, dell’Unita’ di Medicina del Lavoro, Universita’ Sacro Cuore di Roma e membro del team di ricerca. “Il fatto che l’apnea notturna non sia una malattia professionale ha finora distolto dal dare a questa condizione l’attenzione che merita“.

La certezza del dato scientifico è imprescindibile per persuadere chi amministra ad investire maggiori risorse nella prevenzione,” rileva Sergio Garbarino, del Dipartimento di Neuroscienze dell’Università di Genova.