Vaccinazione: un “atto fondamentale per la salute dei bambini”

MeteoWeb

All’Ulss10 di Venezia non ha destato perplessità la presa di posizione della Federazione degli Ordini dei Medici (Fnomceo) sul fatto che chi sconsiglia i vaccini viola il codice deontologico rischiando, in tal modo, provvedimenti disciplinari sino alla radiazione. In questa Azienda sanitaria, da anni un coordinamento tra dipartimento di prevenzione e pediatri di libera scelta provvede puntualmente a monitorare il trend delle vaccinazioni e a diffondere la “cultura” del vaccinare sulla base di evidenze scientifiche. Dunque non è un caso se, secondo i rilevamenti effettuati a marzo e a giugno 2016, l’Ulss10 sia tra le aziende sanitarie venete che raggiungono la più elevata copertura vaccinale.
Sui bambini nati nel 2014 le vaccinazioni per Tetano e Polio raggiungono quota 95%, le immunizzazioni contro Difterite, Pertosse, Epatite B e Haemophilus tipo B oscillano tra il 94% e 95%, mentre il vaccini contro Morbillo, Parotite e Rosolia sono stati somministrati al 92% dei bambini.
Sui nati nel secondo semestre 2015 il dato resta elevato: la prima dose di vaccini per Difterite, Tetano, Pertosse e Polio è stata somministrata a 735 bambini su una popolazione di 788, quindi la percentuale di copertura raggiunge il 93%; per l’Epatite B sono stati vaccinati 734 bambini pari al 93% di copertura; per Haemophilus tipo b vaccinati 735 bambini pari al 93% della popolazione. “Percentuali ben oltre la media regionale in Veneto, derivante da una consolidato lavoro di squadra svolto da Ulss10 e pediatri – conferma il dottor Renzo Franco, medico responsabile della prevenzione vaccinale – a cui si unisce l’elevata professionalità del personale del Servizio di Igiene e Sanità Pubblica di questa Azienda nell’eseguire le vaccinazioni. Per il futuro non dobbiamo tuttavia abbassare la guardia: come da trend nazionale anche qui si registra un lieve calo della copertura vaccinale e per questo motivo manterremo elevata l’attenzione su questo tema continuando con la corretta informazione in sinergia con i pediatri“.
A fronte di un pericolo che si delineava all’orizzonte e che noi segnalavamo da tempo, non vi è dubbio che la presa di posizione della Federazione dell’ordine dei medici ci aiuta – aggiunge il dottor Franco Balliana, pediatra di libera scelta dell’Ulss10 – . La vaccinazione è un atto fondamentale e per la salute dei bambini e quindi degli adulti di domani: per raggiungere risultato che noi pediatri auspichiamo, cioè la massima copertura, quindi la massima prevenzione, sarà fondamentale che tutto il sistema funzioni come in questo momento, mettendo da parte chi manifesta ideologie che non sono supportate da alcun dato scientifico“.
Chi avesse dubbi sull’efficacia o sulle modalità delle vaccinazioni può consultare il pediatra di fiducia, il personale dei servizi vaccinali dell’Ulss10 o il sito www.ulss10.veneto.it. La Regione Veneto ha inoltre posto in rete il primo corso di formazione online sulle vaccinazioni pediatriche rivolto ai cittadini, disponibile su www.formars.it (AdnKronos)