Vaccini, SIMIT: necessari interventi contro ignoranza e pregiudizi

MeteoWeb

Tutti gli interventi, auspicabilmente anche legislativi, che riescano a impedire che l’ignoranza e il pregiudizio di alcuni sparuti medici possano continuare a creare perplessità nella popolazione su uno strumento come il vaccino, che in questi ultimi anni ha salvato milioni di vite umane, sono necessari e a questo punto non più differibili“: lo sottolinea Massimo Andreoni, past president della Simit, Società italiana malattie infettive e tropicali, all’indomani del documento della Federazione degli Ordini dei medici a favore delle vaccinazioni. “In questi ultimi anni, che hanno visto il progressivo incrementarsi del numero di bambini e adulti che non si sottopongono alle vaccinazioni di legge e a quelle consigliate – ricorda l’esperto – la nostra società scientifica è più volte intervenuta per ricordare l’estrema efficacia dei vaccini, baluardi indispensabili per il controllo di numerose e potenzialmente gravi malattie infettive. Si deve sottolineare che in termini di sanità pubblica è necessario raggiungere nella popolazione un numero sufficiente di soggetti vaccinati (superiore al 90%) per garantire il controllo di epidemie potenzialmente gravi”. “I vaccini – conclude Andreoni – rappresentano il progresso e hanno permesso la salvezza a milioni di vite umane (si pensi a polio, difterite e morbillo ad esempio), a milioni di pazienti malati. Nella storia del progresso scientifico, e della medicina, sono tra gli interventi più efficaci mai resi disponibili in favore dell’umanità“.