Epidemia di antrace in Russia: un dodicenne è morto nel nord del Paese, è allarme

MeteoWeb

Un dodicenne è morto e decine di persone sono state ricoverate in ospedale in seguito ad un’epidemia di antrace scoppiata nella provincia dell’estemeo Nord russo di Yamalo-Nenetsky: lo hanno reso noto fonti governative locali. Si tratta della prima epidemia di antrace nella zona – posta sotto quarantena – dal 1941: in totale 73 persone – di cui 41 bambini – sono stati ricoverati in ospedale per accertamenti, e fino ad ora i casi accertati sono otto. Inoltre, sono state abbattute oltre 2.300 renne; secondo le autorità le cause dell’epidemia sono da ricercare nel caldo inusuale che ha sciolto il permafrost riportando in superficie le spore di antrace, in grado di resistere per oltre un secolo.