Ferragosto: a Cagliari visite guidate nei quartieri storici

MeteoWeb

Doppio tour antisolitudine e solidale oggi a Cagliari che si ripeterà anche domani, lunedì di Ferragosto. Le associazioni Aloe Felice, l’Altra Cagliari e Aloe Solidale hanno organizzato l’escursione attraverso i quartieri storici della città, a partire, nella mattinata, dalla Marina, Stampace e Castello, poi al pomeriggio al Poetto, con ”Ajo’, al Poetto” e la nuova moda che arriva dalla Nuova Zelanda del Barefooter, camminare a piedi nudi sull’arenile o su altre superfici. Il tour mattutino si snoda tra le belle chiese, la cattedrale e i monumenti, palazzi gentilizi, torri medievali, i misteri neri, il ‘ghetto’, le chiese scomparse e ritrovate, le tracce dei Templari, il Castello Sotterraneo, gli aneddoti, le curiosità dell’antica ‘Lapola’, come veniva chiamato originariamente il quartiere ‘Marina’, del Castello di Sopra e dei Castellani. Nel tour le guide racconteranno le storie, le leggende e i segreti della città vecchia sulle tracce della Cagliari del passato. Durante l’escursione ci si può soffermare nel sagrato della chiesa di Sant’Agostino, alla cripta di Santa Restituta, alla chiesa di San Sepolcro e la chiesa di Sant’Antonio, la chiesa Cattedrale di Cagliari che espone alla venerazione dei fedeli e dei pellegrini, la reliquia della Sacra Spina della Corona di Gesù Cristo e il simulacro della Vergine Assunta Dormiente. La ”passillara” (passeggiata) partirà dalla chiesa di Sant’Agostino alle 9.30 per terminare alle 12.00. L’obiettivo che, si propongono le associazioni è che nessuno rimanga solo in questi giorni di festa. Le associazioni invitano tutti a partecipare, soprattutto chi rimane in città, per condividere insieme Cagliari, la sua storia, i suoi monumenti. Si consiglia e in particolare gli anziani e i bambini di portare capellino antisole, bottiglietta d’acqua e scarpe comode per passeggiare. Per partecipare un piccolo contributo di 5 euro per il turismo sociale. Gratis per i bimbi e gli anziani dai 70 anni in su. A Ferragosto con un’altra passeggiata si può visitare anche la Cagliari sotterranea passando per chiese e vicoli misteriosi, toccando con mano storie e collezioni d’arte, per far visita ai luoghi dell’identità cittadina anche sulla città del buio, dei santi, dei rifugi di guerra. L’evento è a numero chiuso, considerato il forte interesse e la peculiarità della visita si snoderà tra le strade e il sottosuolo dalle 10 alle 12,30. Raduno in piazza Matteotti ore 10? solo per i quanti si prenoteranno. La peculiarità della visita è un sito sotterraneo unico, per poi sostare in un santuario sotterraneo, alla scoperta delle leggende più belle della città. Festività sicure anche per chi sta solo. Per la salvaguardia delle persone senza dimora, in collaborazione con la Asl 8, le associazioni di volontariato e le Forze dell’Ordine il Comune di Cagliari ha attivato il pronto intervento notturno in strada (dalle 20 alle 24 circa), con ausilio di un camper e un’auto attrezzata che monitoreranno i punti di Cagliari abitualmente utilizzati come luoghi di riparo. Sarà garantita anche assistenza sanitaria notturna. Nei casi in cui la Protezione Civile comunichi la previsione di ondate di calore o eventi particolari, è attivo un sistema di allerta che consente di prevenire situazioni critiche. Per le persone a rischio di isolamento, in particolare anziani e diversamente abili, sono stati potenziati i servizi domiciliari, che includono la somministrazione dei pasti, dei farmaci e dei beni primari, le richieste di intervento o le segnalazioni dovranno essere inoltrate agli uffici di Servizio sociale nelle circoscrizioni. Con l’iniziativa “Estate dei bambini e delle bambine” organizzata nei Centri di Quartiere, in particolare in quelli di San Michele-Is Mirrionis, Mulinu Becciu, Marina-Centro Storico e Pirri, i più piccoli potranno divertirsi durante tutta la mattinata. Oltre alle attività all’interno dei centri sono previste escursioni ed esplorazioni in città, al mare o nei parchi cittadini. Grazie ad un accordo tra il Servizio Sociale comunale e il Comando della Marina Militare, i bambini dei centri di quartiere possono accedere allo stabilimento balneare della Marina Militare alla spiaggia del Poetto per due volte alla settimana, accompagnati da animatori ed educatori.