Incendi: in Portogallo almeno 3 morti a Madeira e mille evacuati

MeteoWeb

Tre persone appartenenti a una stessa famiglia sono morte negli incendi a Funchal, capoluogo dell’arcipelago portoghese di Madeira, mentre 300 persone sono state ricoverate in ospedale. Lo ha reso noto il sindaco della città, Paulo Cafofo, che non ha invece confermato le notizie secondo cui ci sarebbe una persona dispersa. I tre morti erano stati sorpresi dalle fiamme in abitazioni molto vicine alla zona di Santa Luzia, dove i soccorritori non sono riusciti a salvarli. Nel distretto di Funchal dieci municipalità sono state colpite dagli incendi nelle ultime ore, ma “per fortuna si stanno riducendo e quindi il pericolo sta un po’ diminuendo“, ha detto Cafofo. A proposito dei feriti, il sindaco ha specificato che la maggioranza non è in gravi condizioni, ma è stata ricoverata per aver inalato fumo o lievi lesioni. Tra i danni materiali, più di un centinaio di case è stato colpito dalle fiamme e un hotel è stato totalmente distrutto, mentre i turisti di altri cinque alberghi sono stati evacuati. Secondo Cafofo, la maggior parte di essi è tedesca e inglese.

Inoltre almeno un migliaio di persone sono state evacuate, a causa degli incendi scoppiati sull’isola di Madeira, che attanagliano la capitale Funchal. Lisbona ha inviato rinforzi, 110 persone tra pompieri, medici e agenti. Anche dall’arcipelago di Acores e’ stato annunciato l’invio di 30 uomini. Ma non e’m sola Madeira a essere colpita dalle fiamme: anche in Portogallo da venerdi’ si combatte contro il fuoco, soprattutto nel nord del Paese dove il rischio e’ quasi dappertutto “molto elevato” o “massimo”. In tutto il Paese, piu’ di 3mila uomini stanno combattendo contro un centinaio di incendi. Il premier, Antonio Costa, ha annunciato che potrebbe chiedere l’aiuto dei Paesi europei e della Russia se l’intensita’ delle fiamme non calera’ da qui al 15 d’agosto.

Per il presidente dell’arcipelago di Madeira, Miguel Alburqueque, si spera che la situazioni migliori nelle prossime ore, di pari passo con l’atteso miglioramento delle condizioni meteorologiche. Le fiamme assediano Funchal, e stanno avanzando verso il suo centro storico. La capitale di Madeira, con 120mila abitanti, per la sua conformazione territoriale, rende difficile il lavoro dei pompieri. Oltre alle tre vittime e i due feriti gravi, c’e’ un disperso e decine di feriti ricoverati per inalazione di fumo. I tre morti appartenevano alla stessa famiglia, ha confermato Cafofo. La situazione, ha ammesso poi il capo di Stato parlando con i giornalisti, è “complicata” ma si sta lavorando per “tornare alla normalità“. Madeira, ha annunciato, adotterà una serie di misure per incentivare il turismo ed evitare che gli incendi abbiano ripercussioni sull’immagine internazionale dell’isola.