Incendio in Gallura: proseguono le operazioni di spegnimento

MeteoWeb

Circa 700 ettari di bosco e pascolo distrutti dalle fiamme divampate ieri lungo la strada statale 133 che collega Tempio Pausania a Palau, e che si è sviluppata nel territorio di Luras, in località lo Sfossato e Monte Maiore, arrivando fino al Lago Liscia. Da questa mattina all’alba nelle operazioni di spegnimento sono impegnati due canadair e altrettanti elicotteri, oltre a decine di squadre a terra del Corpo Forestale, dei Vigili del fuoco e della Protezione civile, che hanno operato per tutta la notte. Le fiamme, che hanno percorso una vasta superficie, per il 25% di bosco e il resto di pascolo e macchia mediterranea, hanno in parte distrutto anche il cantiere di rimboschimento dell’agenzia Forestas che si trova in località Vittedda nel comune di Luras.

Cinque case sono state evacuate e altrettante messe in sicurezza, anche se al momento non sembrerebbe che siano state danneggiate dalle fiamme. Sono inoltre decine i capi di bestiame e cavalli portati in salvo. Al momento il fronte del fuoco è ancora attivo in località Lu Mazzolu, nel comune di Luras, in direzione Lago del Liscia. Gli uomini della Forestale regionale hanno trovato già ieri almeno due inneschi posizionati in due diversi punti, che avrebbero causato il vasto incendio.