Le previsioni meteo dell’Aeronautica Militare: nuova perturbazione in arrivo

MeteoWeb

Le previsioni meteo in Italia fornite dal Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare. Situazione: l’alta pressione e’ in diminuzione sulle regioni settentrionali, causa l’arrivo di un sistema dalla Francia, mentre sul centro-sud produce ancora tempo stabile ad eccezione di una debole instabilita’ atmosferica specie tra Calabria tirrenica e Sicilia settentrionale. Tempo previsto fino alle 24 di oggiNord: sulle aree alpine e prealpine delle regioni nord-occidentali, Lombardia e Trentino Alto Adige nuvolosita’ in rapida intensificazione con associati rovesci e temporali diffusi gia’ dalla mattinata, in estensione dal tardo pomeriggio-sera anche alle aree pianeggianti comprese tra Piemonte e Friuli-Venezia Giulia; tempo decisamente piu’ stabile su Emilia Romagna e Liguria con nubi medio-alte gia’ dalla tarda mattinata in un contesto comunque asciutto. Centro e Sardegnacielo sereno o poco nuvoloso con annuvolamenti isolati durante le ore piu’ calde lungo la dorsale appenninica a cui saranno associati isolati rovesci tra le zone interne di Abruzzo e basso Lazio. Sud e Siciliaresidui addensamenti e deboli rovesci su Calabria tirrenica e Sicilia nord-orientale, in graduale riduzione pomeridiana; condizioni di bel tempo sulle restanti zone con addensamenti lungo la dorsale appenninica nelle ore piu’ calde pomeridiane a cui pero’ non saranno associati fenomeni di rilievo. Temperature: minime in lieve aumento su aree alpine, prealpine ed Emilia Romagna, senza variazioni di rilievo altrove. Massime in diminuzione su Valle d’Aosta, Liguria ed arco alpino; stazionarie su aree pedemontane settentrionali, aree costiere di Lazio e Toscana e Sardegna occidentale; in aumento sul restante territorio. Venti: moderati settentrionali sulla Puglia salentina; deboli settentrionali sulle regioni tirreniche meridionali ed adriatiche; deboli di direzione variabile altrove, localmente dai quadranti occidentali sulle restanti coste tirreniche. Marida mosso a molto mosso al largo lo Ionio; mossi Stretto di Sicilia e Adriatico meridionale con moto ondoso in attenuazione; da poco mossi a mossi mar di Sardegna, Tirreno settentrionale e Ligure; poco mossi tutti gli altri bacini.

aeronautica militare01Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domaniNord: molte nubi con precipitazioni sparse anche a carattere di rovescio o temporale, piu’ diffuse e intense al primo mattino sulla parte piu’ orientale del Trentino Alto Adige, Friuli-Venezia Giulia e Veneto settentrionale; dal pomeriggio attenuazione dei fenomeni al nord-est, mentre le precipitazioni insisteranno localmente su Piemonte e Lombardia centro-settentrionali e in forma piu’ diffusa sull’Emilia Romagna. Centro e Sardegnanuvolosita’ in rapido aumento su Toscana, Marche ed Umbria con associati rovesci o temporali, piu’ concentrati sulla dorsale appenninica; cielo sereno o poco nuvoloso al mattino sulle restanti regioni centrali, ma con nubi in aumento nel pomeriggio e serata specie sull’Abruzzo. Sud e Siciliacondizioni di bel tempo, salvo passaggi di estese velature dal tardo pomeriggio su Sicilia centro-occidentale e Campania. Temperature: minime in diminuzione su aree alpine e prealpine, in lieve aumento sulle regioni adriatiche, generalmente stazionarie altrove. Massime in decisa flessione al nord, Toscana, Sardegna, piu’ lieve sul Lazio costiero; senza variazioni di rilievo su Campania, Umbria e Marche, in rialzo sulle restanti zone. Venti: deboli orientali al nord; moderati di Maestrale sulla Sardegna con rinforzi sulle Bocche di Bonifacio; deboli dai quadranti occidentali sul versante tirrenico, con locali rinforzi in serata lungo le aree costiere del Lazio; moderati dai quadranti settentrionali lungo le coste di Veneto, Emilia Romagna e Marche; deboli dai quadranti orientali sulle restanti regioni adriatiche; deboli dai quadranti meridionali sulle aree ioniche. Marida molto mosso ad agitato il mar di Sardegna; da mossi a molto mossi mar Ligure e Tirreno centro-settentrionale; molto mosso il Canale di Sardegna; da mosso a molto mosso l’alto Adriatico; da poco mossi a mossi Stretto di Sicilia e Ionio al largo; poco mossi i rimanenti bacini.