Meningite, nuovo appello delle autorità in Toscana: “vaccinatevi”

MeteoWeb

Dopo il decesso a Vienna di una giovane italiana per Meningite meningococcica, nel viaggio di rientro da Cracovia dalla Giornata Mondiale della Gioventu’, l’Igiene pubblica della Ausl Toscana centro “ribadisce nuovamente l’importanza della vaccinazione come strumento efficace di prevenzione e per la riduzione della circolazione del batterio”. L’appello viene rivolto anche dall’assessore regionale al diritto alla salute: “Sulla Meningite – afferma Stefania Saccardi – dobbiamo continuare a tenere alta la guardia. L’unico modo per proteggersi dalla malattia e’ vaccinarsi. Rinnovo dunque l’invito a vaccinarsi a tutti coloro che rientrano nelle fasce per le quali la vaccinazione e’ raccomandata”. I sanitari ricordano che la campagna straordinaria della regione Toscana contro il meningococco C per ora e’ prevista fino al 30 settembre: fino a quella data e’ ancora possibile vaccinarsi gratuitamente nelle sedi dell’Azienda Sanitaria (Empoli, Firenze, Pistoia e Prato) e dai medici e dai pediatri di famiglia. Nonostante il periodo estivo in tutta la ASL Toscana centro e’ rimasta ancora attiva l’organizzazione straordinaria che e’ in grado di offrire molti appuntamenti al giorno chiamando i numeri di telefono dedicati alla prenotazione. E’ possibile effettuare la prenotazione anche tramite i Cup aziendali. Per contrastare l’aumento dei casi registrati in particolare in Toscana la vaccinazione e’ offerta gratuitamente a tutti i cittadini dall’undicesimo anno di eta’ in poi. Nel 2015 in Toscana ci sono stati 38 casi di Meningite: 31 di tipo C, 5 di tipo B, 1 di tipo W e 1 caso non noto con 7 decessi (6 da sierotipo C e 1 da B). Al 21 luglio 2016 i casi sono stati 26: 21 di tipo C, 4 di tipo B, 1 di tipo W, 1 di tipo X ed 1 in corso di tipizzazione.