Meningite: confermato nuovo caso, è una ragazza fiorentina

MeteoWeb

Confermata, questo pomeriggio dal Laboratorio di immunologia dell’ospedale Meyer, la diagnosi di meningite da meningococco B su una paziente di 22 anni, residente a Firenze, ricoverata nel reparto di Malattie infettive del presidio ospedaliero fiorentino di Santa Maria Annunziata dalla notte. La ragazza non si era vaccinata contro il meningococco. L’Unità funzionale di igiene pubblica del Dipartimento di prevenzione di Firenze – riferisce una nota – ha immediatamente attivato le procedure per la profilassi e sta sottoponendo a copertura antibiotica i familiari e le persone che nei giorni scorsi hanno avuto contatti stretti e ravvicinati con la giovane donna. Dall’inchiesta epidemiologica svolta, è risultato che la paziente, nel periodo di incubazione della malattia, ha utilizzato diversi mezzi di trasporto. Il 25 luglio con il Bus Rama Mobilità è andata da Civitella Paganico a Firenze (specifiche tratta Grosseto Fs 15:30 – Firenze Smn autostazione Sita 17:40), per poi prendere, il 28 luglio, il Treno Italo Firenze-Roma Termini delle 08.13 (carrozza 6) e il giorno stesso il bus navetta Atm delle 11.30 da Roma Termini a Fiumicino e poi il volo Ryanair Roma-Palermo alle 13.00 (numero volo FR 3946). Dalla Sicilia la ragazza è ripartita il 4 agosto con Ryanair per Roma alle 14.50 (numero volo FR 3947), ha poi preso il bus TerraVision da Fiumicino a Roma Termini, alle 17.15, e il treno Italo per Firenze alle 19.50 (carrozza 9). Solo per chi ha utilizzato questi mezzi in quelle date – precisa la nota – è raccomandata la profilassi antibiotica da assumere il prima possibile su indicazione medica. Gli interessati possono rivolgersi al proprio medico o pediatra di famiglia, ai Servizi di guardia medica oppure di Igiene pubblica competenti per territorio secondo il comune di residenza/domicilio. L’Ausl Toscana Centro ricorda che la profilassi è indicata anche se è già stata effettuata la vaccinazione antimeningococcica.