Scienza, tutto pronto per i Seminari di Erice con il prof. Zichichi

MeteoWeb

“I modelli matematici per affrontare le 15 classi delle 72 emergenze planetarie vanno posti sotto verifica sperimentale per non buttare via miliardi di euro inutilmente”. Lo dice il professor Antonino Zichichi, alla vigilia dell’apertura dei Seminari di Erice che vedranno impegnati, da domani a martedì prossimo, cento tra i più grandi esperti del mondo sui problemi che minacciano il futuro della terra. “Bisogna far capire all’opinione pubblica mondiale – aggiunge Zichichi – qual è il legame che esiste tra tutte queste emergenze effettivamente diverse le une dalle altre come lo sono ad esempio il clima, l’energia, la difesa dagli oggetti cosmici e le malattie infettive”.

“Il legame è la matematica – dice -. Volendo descrivere in termini rigorosi una qualsiasi di queste emergenze, viene fuori un risultato estremamente interessante: la matematica è la stessa. Per ciascuna emergenza sono necessarie tre equazioni differenziali non-lineari accoppiate. Questo sistema di equazioni non ha soluzione analitica. Il che vuol dire – spiega Zichichi – che è solo possibile costruire ‘modelli matematici’ con un notevole numero di parametri liberi. Ciascun ‘modello matematico’ è un tentativo che si spera possa corrispondere alla rigorosa soluzione analitica, impossibile da tirare fuori dalle tre equazioni prima citate”.